Eventi - 19 ottobre 2019, 07:50

Moncalieri conferma la sua vena enogastronomica, oggi e domani la Fëra dij Subièt e Sua Maestà il Bollito

Come è consuetudine da anni, il terzo fine settimana di ottobre in Città è il momento di celebrare il bollito. Il sindaco Montagna: "Obiettivo fare non meno dei 20 mila visitatori della Fiera della Trippa"

Moncalieri conferma la sua vena enogastronomica, oggi e domani la Fëra dij Subièt e Sua Maestà il Bollito

Il primo fine settimana di ottobre la Fiera Nazionale della Trippa, il terzo tocca alla Fëra dij Subièt e Sua Maestà il Bollito. Moncalieri, nel terzultimo mese dell'anno, conferma la sua vena enogastronomica, con un appuntamento che negli anni è diventato ormai un classico.

"Se con la Trippa abbiamo saputo coinvolgere 20 mila persone, qui l'obiettivo è fare non certamente di meno", ha dichiarato il sindaco Paolo Montagna, sottolineando il "connubio ormai ben saldo che lega il Comune di Moncalieri alle sue eccellenze gastronomiche e culturali". Non è un caso, infatti, che stasera ci sarà anche il primo appuntamento con la rassegna "Eventi & Racconti al Castello", tenuta a battesimo da un grande personaggio ed istrione dello spettacolo come Gene Gnocchi. Il tutto, in attesa che dal 7 al 10 novembre, sbarchi in città il Villaggio Coldiretti, che per la prima volta sarà ospitato anche in una realtà non capoluogo di provincia, dopo i passaggi a Roma, Torino, Milano e Bologna.

Il cuore della fiera del Bollito sarà come di consueto Borgo Navile e il cuore del centro storico di Moncalieri. Stasera la manifestazione aprirà i battenti a partire dalle ore 20 in Piazza Caduti per la Libertà con la Cena con Bagna Càuda, realizzata in collaborazione con Coldiretti e Comitato Manifestazioni Carignano. Domani, domenica 20 ottobre, l'apertura è prevista alle ore 10, con l’accompagnamento di musiche occitane e francoprovenzali a cura della Compagnia Treedanza, dell’Associazione Albero Fiorito e del gruppo musicale Spadara Folk nelle vie del centro storico, presenti sino alle 18.

A seguire l’esibizione dell’Associazione Filarmonica di Moncalieri, come da tradizione, e alle ore 11 il Museo dij Subièt ospiterà l’inaugurazione della mostra collettiva “Le Fischianti”, in Via Real Collegio 20 (in mostra opere di Bona Elisa, Bruzzi Sandra, Campoccia Luigi, Chieco Onofrio, Di Martino Francesco, Di Martino Salvatore, Fosca Luigi, Pozzan Giancarlo, Sabatino Domenico, Sabatino Francesco e Spadaro Pina). Numerosi stand proporranno al pubblico sino a tardo pomeriggio le loro specialità enogastronomiche e i loro prodotti creativi e artigianali, a Borgo Navile e nelle vie e nelle piazze del centro storico.

Alle ore 11.30 cerimonia ufficiale sotto l’arco di Borgo Navile e a seguire inizio della distribuzione del bollito cotto nell’ormai noto pentolone dei record, sino ad esaurimento scorte: 1.500 kg di ottimi tagli di carne per bollito, bovina e suina, accompagnati da salse, insalata, pane, dolce e vino.

Alle 15, presso il cortile di Palazzo Alfieri di Sostegno in Via Real Collegio, si terrà la Premiazione delle scuole vincitrici del gioco “I fischietti nel gioco delle carte”: a seguire merenda per grandi e piccini a base di “Nutella e…”, in collaborazione con il Lions Club Moncalieri Castello. Dalle ore 15.30 alle ore 17.30 Piazza Vittorio Emanuele II sarà teatro del concerto del gruppo musicale Quinta Rua e alle ore 16 si svolgerà il laboratorio “Scolari all’Opera” al Museo dij Subièt, per realizzare il fischietto vincitore del gioco “I fischietti nel gioco delle carte”.

La Fëra dij Subièt e Sua Maestà il Bollito si concluderà alle ore 20 con la Cena a cura della Taverna Frà Fiusch e dello chef Ugo Fontanone, in Piazza Caduti per la Libertà: antipasto a sorpresa, gran fritto misto alla piemontese, panna cotta alla Frà Fiusch, acqua e vino.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

SU