Cronaca - 20 ottobre 2019, 21:48

Vandali scatenati nella notte di sabato ad Alpignano: nel mirino il Percorso Vita appena inaugurato

Imbrattata la parete di arrampicata aperta al pubblico solo lo scorso 6 ottobre

Vandali scatenati nella notte di sabato ad Alpignano: nel mirino il Percorso Vita appena inaugurato

Sono trascorsi non più di 15 giorni da quella domenica, era il 6 ottobre, quando si è inaugurato il "Percorso Vita" al Parco della Pace di Alpignano. Un'area attrezzata per il fitness con percorso composto da 17 stazioni, compreso il boulder wall (parete di arrampicata) e varie attrezzature per la ginnastica ed il benessere fisico. Nella notte tra sabato e domenica scorsa dei vandali hanno imbrattano la parete dell’arrampicata con scritte anche volgari.  E’ stata presa di mira la parete di muro che dà verso l’interno del parco e non verso la strada. Quasi certamente per non farsi vedere qualcuno che in quei momenti avrebbe potuto transitare sulla via. Nessuno si sarebbe attesa un’incursione dei vandali nel parco appena rimesso a nuovo con il “Percorso Vita” anche se, in città, è sempre più frequente che le opere pubbliche nuove o risistemate vengano quasi subito vandalizzate. Infatti, un po’ più in là ci si sono i giochi dei bambini; già da tempo sono stati imbrattati con gli spray. I “soliti idioti” sono entrati nell’area muniti di bombolette spray ed hanno preso di mira la struttura per l’arrampicata. Il sindaco Andrea Oliva è stato il primo a far girare le foto su Facebook della parete imbrattata, senza commentarle. Cosa che invece hanno fatto i cittadini indignati dall’accaduto ed il vice sindaco Gianni Brignolo

“Questi sono i nostri figli, questa è l'educazione dei nostri figli, questi sono i cittadini di domani che si lamenteranno che non ci sono i servizi, quelli che si lamenteranno che non ci sono mai i soldi per far nulla”, commenta il vice sindaco. E con conclude con amarezza: ”questi sono i cittadini di domani che educheranno i loro figli giustificandoli che in fondo sono ragazzate”. Ragazzate che alla comunità costano molto.

Paolo Giordanino

Ti potrebbero interessare anche:

SU