/ Cronaca

Cronaca | 08 novembre 2019, 17:17

Estorsione alla sindaca Appendino: interrogatorio fiume per l'ex portavoce Luca Pasquaretta

Sette ore davanti ai pm: negate tutte le accuse, compresa l'estorsione alla prima cittadina

Estorsione alla sindaca Appendino: interrogatorio fiume per l'ex portavoce Luca Pasquaretta

Luca Pasquaretta, l'ex portavoce della sindaca di Torino Chiara Appendino accusato di estorsione ai danni della prima cittadina, peculato in merito a una consulenza al Salone del Libro 2017, corruzione e millantato credito, è stato interrogato per circa sette ore dai pubblici ministeri torinesi Gianfranco Colace, titolare del fascicolo, ed Enrica Gabetta.

Pasquaretta ha negato tutte le accuse contestate dalla Procura ribadendo, a proposito della consulenza da 5mila euro al Salone del Libro, che la sindaca non sapeva nulla. Riguardo alla presunta estorsione ad Appendino, l'ex portavoce ha spiegato che si è trattato solo di uno sfogo, sottolineando l'ottimo rapporto con la sindaca.

In particolare, durante un dialogo con l'assessore comunale al Commercio Alberto Sacco, Pasquaretta aveva detto "se parlo io viene giù tutto".

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium