/ Eventi

Eventi | 14 novembre 2019, 21:21

Natale in Giostra, al via la 42° edizione tra magia, tradizione e incertezze sul futuro

Torna, da domani al 12 gennaio, uno degli appuntamenti più attesi dell'anno dai bambini di tutte le età. Il presidente di Anesv Massimo Piccaluga: “Se il Comune ci sposterà faremo ricorso”

Natale in Giostra, al via la 42° edizione tra magia, tradizione e incertezze sul futuro

A Torino sta per tornare uno degli eventi più attesi dai bambini di tutte le età: da domani a domenica 12 gennaio è in programma, presso il 5° padiglione di Torino Esposizioni, la 42° edizione di Natale in Giostra, manifestazione organizzata da Anesv Associazione Nazionale Esercenti Spettacoli Viaggianti in collaborazione con Agis Associazione Generale Italiana dello Spettacolo. Insieme alle tradizionali giostre troveranno spazio diversi appuntamenti, tra cui la sfilata per le vie del centro (sabato 16 novembre), “Natale in bicicletta” (domenica 24 novembre), “Corri a Natale in Giostra” (domenica 1 dicembre), il Villaggio di Babbo Natale (domenica 15, sabato 21 e domenica 22 dicembre) e “Arriva la befana” (lunedì 6 gennaio).

Gli organizzatori tengono in modo particolare a ribadire le peculiarità di una tradizione di grande richiamo per i cittadini: “Torino - spiega il presidente di Anesv Massimo Piccaluga – è l'unica città in Italia dove, per due mesi, nel periodo invernale è possibile usufruire di un luna park al coperto. La sua importanza è dimostrata dalle iniziative sociali che porta avanti: l'intero incasso della prima giornata, ad esempio, verrà interamente devoluto a famiglie in situazione difficoltà, mentre durante le prossime settimane ci sarà una distribuzione di tagliandi gratuiti e riduzioni nelle scuole e nelle Circoscrizioni”.

Piccaluga commenta anche le notizie che vorrebbero la realizzazione, proprio nel 5° padiglione, di una succursale del Politecnico: “Esistono a livello nazionale - prosegue – sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, nonché leggi dello Stato come la 337 del '68, a tutela e riconoscimento della funzione sociale di realtà come la nostra; proprio a questo proposito alcune delibere comunali di spostamento sono già state annullate. In secondo luogo, la nuova location dovrebbe essere altrettanto valida sia dal punto di vista commerciale che tecnico: al momento non abbiamo ricevuto alternative ma abbiamo già comunicato alla Sindaca di essere pronti al dialogo ma anche a intervenire legalmente nel caso di mancato rispetto di queste istanze”.

Messaggio recepito dal direttore dell'area sport e tempo libero Luca Palese, diplomatico nella risposta: “Siamo in attesa di capire – commenta – come si muoverà la Città ma dovremo rispettare le decisioni. Da parte nostra apprezziamo il lavoro dei giostrai cercando di salvaguardare l'agibilità dei locali e il successo delle iniziative nonostante normative complicate capaci di creare casi come quello della Pellerina. Siamo comunque felici che, in un mondo virtuale e digitale, questa realtà fatta di ferro e ingranaggi continui a essere vissuta come una meravigliosa fiaba sia dai bambini che dai genitori”.

Natale in Giostra vede la collaborazione, come consuetudine, della Pro Loco Torino: “Da molti anni - dichiara il presidente Italo Iuorio – siamo a fianco di ANESV nell'organizzazione del Natale e del carnevale: il nostro impegno primario è quello di lavorare per i bambini sensibilizzando le famiglie sull'aspetto sociale di queste manifestazioni, dove si può anche solo passeggiare vivendo momenti magici”.

Marco Berton

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium