/ Politica

Politica | 14 novembre 2019, 15:44

Bilancio Regione, la Giunta ritratta: reinseriti 9.9 milioni sul Diritto allo Studio. Grimaldi (LUV): "La vittoria dei pignoli"

"Abbiamo sventato due volte il dimezzamento dei fondi al diritto allo studio e affermato la nostra proposta di spesa obbligatoria”

Bilancio Regione, la Giunta ritratta: reinseriti 9.9 milioni sul Diritto allo Studio. Grimaldi (LUV): "La vittoria dei pignoli"

Andiamo con ordine: a fine ottobre il Capogruppo di Liberi Uguali Verdi Marco Grimaldi si accorge che, con una delibera di Giunta, l’Assessore Tronzano ha dimezzato l’assegnazione di fondi all’Edisu da 26,4 a 13,2 milioni. Fatto scoppiare il caso in aula, il Presidente Cirio fa marcia indietro; la settimana successiva la Giunta riconferma l’assegnazione a Edisu.

Dopo la mobilitazione degli studenti e le audizioni ottenute in commissione, in assestamento viene accolta nel maxiemendamento la richiesta di Grimaldi di inserire nuovamente le borse di studio fra le spese obbligatorie della Regione. La clausola consentirà, come lo scorso anno, di attingere al fondo di riserva di 8 milioni per garantire la completa copertura. Successivamente il bilancio arriva in Commissione. È lì che Grimaldi si accorge di una nuova “sorpresa”: in una delle tabelle del bilancio di assestamento, accanto alla voce “Istruzione universitaria” (la missione contenente le risorse da destinarsi a Edisu) appare un pesante taglio, di 9,9 milioni di euro di finanziamento.

La Giunta si schernisce nuovamente e sostiene si tratti di un refuso che potrà essere corretto senza prelevare quella cifra da altre parti. Tuttavia non è così: nella seduta odierna della I Commissione la Giunta presenta un emendamento, che quindi riconosce l’errore contenuto nella tabella, e si trova così costretto a sottrarre 10 milioni da un’altra sezione del bilancio.

“Sono contento che il nostro lavoro ‘pignolo’ abbia portato a questa terza retromarcia” – dichiara Grimaldi. – “Tronzano aveva un bel dire che la tabella 2 era un allegato superfluo: è un documento pubblico, unito alla legge, l’unico in cui sono presenti tutte le voci della spesa corrente e quello che viene sottoposto agli emendamenti. E infatti hanno dovuto emendarlo. Altro che errore materiale, sterile dal punto di vista dei saldi: 10 milioni di risorse che in origine si volevano tagliare a Edisu ora vengono sottratti alla missione ‘fondi e accantonamenti’ (programma ‘altri fondi’), altrimenti sarebbe stato impossibile far tornare i conti. In sostanza la maggioranza mentiva a sua insaputa".

"Abbiamo sventato due volte il dimezzamento dei fondi al diritto allo studio e affermato la nostra proposta di spesa obbligatoria”, conclude Grimaldi. “Siamo felici che, anche grazie al nostro lavoro dai banchi dell’opposizione, in questa Regione si continuerà a pagare il 100% delle borse di studio".

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium