/ Cronaca

Cronaca | 18 novembre 2019, 16:52

Perdono un occhio dopo l’intervento alla cataratta ad Avigliana: a processo noto oculista

Il medico dovrà rispondere di lesioni colpose ai danni di quattro pazienti, operate lo stesso giorno all’ambulatorio dell’Asl To3, che hanno contratto un’infezione in sala rimanendo cieche da un occhio

immagine di repertorio

immagine di repertorio

Comincerà il prossimo 15 gennaio al tribunale di Torino il processo che vede imputato il noto oculista Luigi Fusi, accusato dalla Procura di Torino di lesioni colpose cagionate a quattro pazienti operate il 9 maggio 2017 di cataratta all’ambulatorio dell’Asl To3 di Avigliana, che ha una convenzione con una società gestita dal medico, libero professionista.

In particolare, dopo l’operazione le donne di 51, 79, 81 e 82 avevano accusato gli stessi sintomi, fra cui dolore, nausea e difficoltà visive, con conseguente perdita della vista da un occhio. La Procura, inoltre, contesta al medico di avere omesso di somministrare le corrette terapie antibiotiche.

Dopo il blitz dei carabinieri del Nas, che avevano riscontrato carenze organizzative e igienico-sanitarie, l’ambulatorio era stato costretto a chiudere.

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium