/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 30 novembre 2019, 16:34

Da domani bus e treni in provincia di Torino costano di più

Scattano gli aumenti che hanno già scatenato proteste tra i pendolari

Da domani bus e treni in provincia di Torino costano di più

Scattano da domani gli aumenti per bus e treni in provincia di Torino. L’Agenzia per la Mobilità Piemontese parla di un aumento medio di biglietti e abbonamenti del 2,8% per il servizio extraurbano e per l’area integrata Formula, ma in certi casi l’incidenza percentuale è alta, come nella tariffa ferroviaria urbana, che passa da 1,50 a 1,70 euro, crescendo di oltre il 13%.

Gli aumenti riguardano gli abbonamenti di vario taglio (settimanale, mensile...) nell’area integrata Formula, che si estende per circa 40 chilometri dal capoluogo, fino all’area Vasta Pinerolo (comprendente Pinerolo e i Comuni di Buriasco, Cantalupa, Frossasco, Macello, Osasco, Prarostino, Roletto, San Pietro Val Lemina, San Secondo) denominata PIN (indicata con la sigla I sui POS per i rinnovi) e verso le province di Cuneo, Alessandria, Asti e Biella.

Qui tutti i dettagli: https://www.extrato.it/UPLOAD/Aumento%20extraurbano%201.12.2019.pdf

La notizia ha colpito non poco gli utenti del trasporto pubblico extraurbano e dell’area Formula, perché da anni sono in piedi battaglie per il miglioramento del servizio e questi aumenti non hanno fatto che aumentare le proteste. In diverse zone, infatti, non mancano lamentele che riguardano vari argomenti, dalla condizione dei mezzi alla puntualità del servizio, passando per gli orari e per il fatto che i bus scolastici hanno troppi passeggeri.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium