/ Cronaca

Cronaca | 04 dicembre 2019, 14:34

Contro il cibo spazzatura, gli studenti "apparecchiano" Palazzo Nuovo all'ora di pranzo

L'iniziativa, partita ieri dal Collettivo Universitario Autonomo, è stata replicata oggi nell'atrio, con tavoli, sedie e un microonde

Contro il cibo spazzatura, gli studenti "apparecchiano" Palazzo Nuovo all'ora di pranzo

Dire basta ai panini e agli snack consumati in fretta tra una lezione e l'altra, sulle scale o per terra. È questo l'obiettivo della protesta organizzata dagli studenti del Collettivo Universitario Autonomo, che da ieri hanno imbastito nell'atrio di Palazzo Nuovo un'area ristoro con tavoli, sedie e forno microonde da utilizzare liberamente all'ora di pranzo.

"Ogni anno qui è la stessa storia", scrivono sulla loro pagina Facebook, "le aule sono strapiene e i posti dove mangiare e scambiare due chiacchiere non ci sono.
L’anno scorso abbiamo sperato per un momento che la costruzione della Palazzina Aldo Moro avrebbe portato nuovi spazi destinati a noi studenti, ma così non è stato. Diverse aule della palazzina sono state concesse a multinazionali, come il Burger King, che incentiva il consumo di cibo spazzatura".

"Come se non bastasse - continuano -, nelle mense è vietato consumare il proprio cibo e quindi, nella fretta tra una lezione e l’altra, siamo costretti a comprare prodotti scadenti a costi spesso non sostenibili".

"Non smetteremo di sollevare questo problema, continueremo ad occupare l’atrio di Palazzo Nuovo, fino a che l’università non si prenderà le sue responsabilità".

Manuela Marascio

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium