/ Eventi

Eventi | 07 dicembre 2019, 08:47

Domani a Torino anteprima nazionale de "Il cadavere"

Appuntamento alle 20.30 sul palco del Qubì

Domani a Torino anteprima nazionale de "Il cadavere"

Dopo il tutto esaurito del primo appuntamento, torna la rassegna firmata da Onda Larsen. Giovane e frizzante, come la compagnia teatrale che l’organizza: domenica 8 dicembre alle 20,30 sul palco del Qubì, in via Parma 75, prevista l’anteprima nazionale del nuovo lavoro della compagnia Aretè: "Il cadavere". Uno spettacolo attualissimo, scritto da Simone Valentino che firma anche la regia. In un salotto, una coppia e un corpo avvolto in un telo. Non si sa chi sia, né cosa abbia spinto i due ad ucciderlo. Il dialogo tra marito e moglie, ai limiti tra l’assurdo e il quotidiano,viene interrotto dal campanello. Così, tra humor e macabro, prende forma un viaggio nelle profondità della mente umana, dove bene e male sono ugualmente presenti.  Sul palco salgono Fiorella Carpino, Chiara Pautasso, Simone Valentino, Andrea Zuliani.

Onda Larsen, compagnia nata nel 2008 a Torino che produce spettacoli e gestisce quella che, per numeri, si può definire una vera e propria scuola di teatro (coinvolge 150 allievi nei vari corsi; a dicembre previsto anche uno stage di cinque giorni con Massimiliano Civica dal titolo "Il mestiere della recitazione"), ha scelto di abbinare a ogni spettacolo della rassegna dedicata alle eccellenze teatrali italiane e dal titolo "Animali da palco e dove trovarli" (si prosegue fino al 10 maggio, ogni seconda domenica del mese), un aperitivo che celebra la regione dalla quale proviene la compagnia, in questo caso il Piemonte. E' curato e preparato dall'Associazione Culturale Qubì.
Non è obbligatorio, chi vuole può venire solo per la serata, ma prova a offrire una soluzione completa a chi vuole arrivare, fare aperitivo e poi guardare lo spettacolo. 

L’idea è proprio quella di catturare nuove fasce di pubblico attraverso progetti di valore che, per numeri o perché produzioni indipendenti, non potrebbero finire all'interno delle grandi stagioni. In tempi di sovranismo territoriale e regionalismo, una ricerca attenta per dare spazio ai più bei progetti innovativi e giovani d'Italia.

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium