/ Cronaca

Cronaca | 19 gennaio 2020, 16:55

Travolto ed ucciso da un'auto pirata nel Torinese: si cerca una Volkswagen

E’ questo il risultato dei primi sopralluoghi effettuati questa mattina dai Carabinieri: ritrovati alcuni frammenti del veicolo

E’ una Volkswagen l’auto pirata che la notte scorsa ha travolto ed ucciso Franko Gjinaj, 35enne originario dell'Albania e residente a Manta, nel Cuneese. E’ questo il risultato dei primi sopralluoghi effettuati questa mattina dai Carabinieri sulla provinciale 143 che collega Stupinigi ed Orbassano, dove questa notte si è verificato l’incidente. Nel luogo del sinistro sono stati ritrovati alcuni frammenti del veicolo investitore.

Gjinaj stava attraversando la strada in una zona senza illuminazione, quando è stato travolto dall’auto. Il conducente del mezzo, dopo averlo investito mortalmente, non si è fermato: non è escluso che il guidatore non si sia accorto di quanto accaduto.

I Carabinieri hanno disposto posti di blocco in tutta la provincia.

Gli amici avevano ancora visto il 35enne fino a ieri nel tardo pomeriggio al bar Oasi del Castello, "Il chiosco" per i mantesi. Franco, così era chiamato, era nato a Scutari e viveva a Manta da oltre 20 anni. 13 anni fa rimase coinvolto in un brutto incidente sul lavoro. Non poteva più lavorare e recepiva una pensione d'invalidità. Grande appassionato di camper andava molto orgoglioso del suo mezzo.

"Un bravo ragazzo" lo ricordano gli amici "non aveva mai fatto male a nessuno". L'uomo non era sposato, nè aveva figli: viveva da solo in un appartamento in via Valerano.

redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium