/ Eventi

Eventi | 26 gennaio 2020, 11:32

A Torino il Cimento Invernale: gli Orsi Polari si buttano nelle acque ghiacciate del Po [VIDEO e FOTO]

Centoventi i partecipanti: il più piccolo di soli 8 anni, il più anziano di 86. Presente anche il presidente del Consiglio Regionale Stefano Allasia

A Torino il Cimento Invernale: gli Orsi Polari si buttano nelle acque ghiacciate del Po [VIDEO e FOTO]

Una tradizione che si compie da 121 anni. Si è svolto questa mattina il Cimento Invernale, appuntamento che ogni anno richiama al circolo canottieri Caprera decine e decine di appassionati. Di impavidi torinesi che sfidano il freddo dell’inverno e le gelide acque del Po per gettarsi nel fiume, proprio sotto il ponte Umberto I.

Con 4 gradi in acqua e 7 all’esterno, la 121esima edizione del Cimento Invernale ha visto la partecipazione di 120 persone, di ogni età e sesso. I più giovani? Due bimbe di soli 8 anni, che accompagnate dal papà non ci hanno pensato due volte a tuffarsi nel fiume. La donna più anziana, invece, è stata una signora di 77 anni, mentre è toccato a un uomo di 86 anni prendere il testimone da Sergio Marzorati, storica figura degli orsi polari di 96 anni, che solo i medici sono stati in grado di fermare sia lo scorso anno che in questa edizione.

Marzorati ha avuto comunque modo di essere protagonista e parte della festa, dando il via ai tuffatori con il microfono. Al suo fianco, come sempre Walter Gerbi, storico speaker degli eventi natatori torinesi. Al Cimento ha poi partecipato Stefano Allasia, presidente del Consiglio Regionale del Piemonte: “E’ un’esperienza che ripeto tutti gli anni per iniziare il nuovo anno in modo energetico e rispettare la tradizione di questo fiume. Vogliamo far capire che questo fiume è sano ed è vivo”.

L’evento organizzato dalla Rari Nantes Torino, che sensibilizza i torinesi sull’importanza della pratica del salvamento, è reso possibile ogni anno anche grazie alla partecipazione di un medico del 118 che visita gli atleti prima di dargli l’idoneità e del supporto logistico della polizia municipale e dei vigili del fuoco. Anche quest’anno, oltre 100 torinesi hanno sfidato il freddo per celebrare questa tradizione unica.

Andrea Parisotto

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium