/ Attualità

Attualità | 14 febbraio 2020, 13:40

Brandizzo: parte la Consulta giovanile per i ragazzi tra i 16 ed i 28 anni

La domanda di ammissione alla selezione dovrà pervenire entro le ore 12 del giorno 28 febbraio

Brandizzo: parte la Consulta giovanile per i ragazzi tra i 16 ed i 28 anni

Nello scorso novembre il consiglio comunale di Brandizzo ha istituito, approvandone il regolamento, la Consulta Giovanile, un organismo permanente che ha la funzione di promuovere la partecipazione giovanile alla vita amministrativa e sociale della Comunità.

“Ora la Consulta diventa realtà - precisa Giuseppe Deluca, consigliere comunale membro dell'Assemblea della Consulta Giovanile - infatti sul sito internet del Comune di Brandizzo è stato pubblicato un avviso con la domanda di partecipazione alla selezione per la Consulta Giovanile. L’amministrazione comunale invita i giovani residenti nel territorio di Brandizzo, di età compresa tra 16 e i 28 anni a presentare domanda di ammissione alla selezione per la Consulta Giovanile, che dovrà pervenire entro le ore 12 del giorno 28 febbraio 2020. La Consulta è un organo consultivo del Consiglio Comunale al quale presenta proposte di deliberazioni inerenti le tematiche giovanili. Sono organi della Consulta: l’Assemblea, il Comitato Esecutivo e il Presidente. L'Assemblea si compone di 17 rappresentanti dei giovani residenti a Brandizzo, di età compresa tra 16 e i 28 anni”.

“Alternativa Civica - continua il capogruppo Giuseppe Deluca - è soddisfatta per l’istituzione della nuova Consulta Giovanile, la modalità più diretta per dare voce ai ragazzi della nostra comunità per ciò che riguarda le loro problematiche ed esigenze che altrimenti potrebbero non avere la giusta attenzione. È importante che il mondo giovanile si interessi e prenda parte alle tematiche legate alla vita amministrativa locale, è necessario incentivare con ogni mezzo la loro partecipazione alla vita pubblica. Reputiamo fondamentale la promozione delle politiche giovanili nei campi della cultura, dell'arte, dello sport, del lavoro, della valorizzazione del territorio, del senso civico e di cittadinanza europea, della difesa e della valorizzazione dell'ambiente, dell'educazione alla pace, della solidarietà e dell'integrazione interculturale, del volontariato, della promozione della salute, della prevenzione del disagio sociale e delle dipendenze”.

La Consulta Giovani si occuperà anche di coordinare le attività ed i programmi promossi dai soggetti e dalle associazioni che agiscono sul territorio. Potrà intrattenere rapporti permanenti con le consulte dei comuni limitrofi, anche attraverso l'adozione di iniziative comuni.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium