/ Attualità

Attualità | 24 febbraio 2020, 21:00

Coronavirus: la Mugnaia di Ivrea si riprende il suo Carnevale e sfila per le vie della città

L'episodio si è verificato nel pomeriggio di oggi, lunedì 24 febbraio

La folla che acclama la Mugnaia Paola Gregorutti

La folla che acclama la Mugnaia Paola Gregorutti

Un coro di voci urlavano "Brava la Mugnaia". Poi, gli applausi scroscianti di chi era con lei. 

Nel pomeriggio di oggi, lunedì 24 febbraio, la Vezzosa Mugnaia Paola Gregorutti, 43 anni, si è ripresa il suo Carnevale di Ivrea. Al posto del tiranno protagonista della leggenda che diede vita all'evento tanti anni fa, si è "ribellata" al coronavirus. 
Per cercare di contrastare la diffusione del virus killer in Piemonte, infatti, tutti gli appuntamenti della manifestazione più importante del territorio sono stati infatti annullati. Le uniche volte era successo durante la Seconda Guerra Mondiale e per la morte di Adriano Olivetti. 

Ma oggi, Paola Gregorutti, se n'è ripresa almeno un pezzetto. Col suo berretto frigio rosso indosso, è uscita dal Palazzo Municipale davanti ad una folla di cittadini, di pifferi, di aranceri esultanti. Ha alzato le braccia al cielo, con un sorriso a trentadue denti ed è bastato quello a conquistare la città. Da lì è partito un corteo per le vie del centro storico. 

Con lei c'erano anche la Fondazione e l’Amministrazione comunale. Mugnaia e Generale, in abiti civili, sono stati infatti accolti dal Sindaco della città Stefano Sertoli per esprimere loro tutta la vicinanza della città ai valori da loro rappresentati e per spiegare direttamente al popolo del Carnevale le ragioni delle disposizioni emesse nella serata di ieri. Sertolo ha detto che "al fine di evitare che si creassero problemi, ho voluto spiegare i tempi e le ragioni dell’ordinanza del Comune e quella immediatamente successiva del Ministero in accordo con la Regione".

Il Sindaco ha successivamente voluto elogiare le persone convenute per la compostezza e le Forze dell’Ordine presenti per aver mantenuto il controllo della situazione. Ha quindi elogiato le principali figure storiche del Carnevale che sono state accolte nel Palazzo Comunale anche al fine di favorire la dispersione di coloro che si erano riuniti.

Nonostante questo episodio, gli eventi del Carnevale rimangono comunque annullati.

a.g.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium