/ Cronaca

Cronaca | 27 febbraio 2020, 10:20

Coronavirus, a Nichelino anziana sventa il tentativo di truffa di un finto operatore sanitario

Il fatto avvenuto ieri: l'82enne ha capito che non era un carabiniere inviato dall'Asl l'uomo che aveva suonato alla porta, avvisando le forze dell'ordine

Coronavirus, a Nichelino anziana sventa il tentativo di truffa di un finto operatore sanitario

Continuano i casi di finti operatori sanitari che si aggirano per le abitazioni, con la scusa di effettuare tamponi a campione per l'emergenza coronavirus. Per fortuna, crescono anche i casi di coloro che non sono caduti nella trappola.

L'ultimo caso è avvenuto nella giornata di ieri, mercoledì 26 febbraio, a Nichelino. Una pensionata di 82 anni ha subito avvisato le forze dell'ordine dell'accaduto, raccontando che uno sconosciuto aveva suonato al campanello della sua porta, con tanto di guanti e mascherina, spacciandosi come carabiniere inviato dall'Asl per fare dei controlli nell'abitazione.

L'anziana ha fiutato il pericolo, rifiutandosi di aprire, così l'uomo si è allontanato immediatamente e adesso i carabineri stanno cercando di risalire alla sua identità.

Massimo De Marzi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium