/ 

Che tempo fa

Cerca nel web

| giovedì 11 ottobre 2018, 15:53

Raccontó l'omicidio di una prostituta nel suo romanzo: 25 anni per Ughetto Piampiaschet

L'avvocato difensore: "Ha prevalso il pregiudizio, faremo ricorso in Cassazione"

Raccontó l'omicidio di una prostituta nel suo romanzo: 25 anni per Ughetto Piampiaschet

La Corte d'Assise d'Appello di Torino ha condannato a 25 anni di reclusione Daniele Ughetto Piampiaschet, lo scrittore di Giaveno accusato di avere ucciso la prostituta nigeriana Anthonia Ebagua, sua ex fidanzata, e aver descritto l'omicidio nel libro "La rosa e il leone".

Nell'ottobre 2016 la Cassazione ha annullato la sentenza di secondo grado che aveva condannato Piampiaschet a 25 anni di reclusione, rinviando ad altra sezione della Corte d'Assise d'Appello. La stessa che oggi pomeriggio ha confermato la pena di 25 anni e trasmesso gli atti alla Procura affinchè indaghi per falsa testimonianza i familiari dell'imputato e un meccanico suo conoscente.

Deluso l'avvocato di Piampiaschet Stefano Tizzani, che ha giá annunciato un nuovo ricorso in Cassazione. "Prendiamo atto della decisione della Corte - ha detto il legale - purtroppo credo abbia prevalso il pregiudizio". Lo scrittore, che si è sempre dichiarato innocente, resterá comunque in libertá fino alla conclusione definitiva del giudizio.

"Sono quattro anni che Daniele è libero - ha concluso Tizzani - e non ha mai tentato di fuggire. Sta solo aspettando che si concluda il processo, penso abbia tutto il diritto di attendere a casa".

Marco Panzarella

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore