giovedì 26 aprile 2018, 14:52

Donbass, l'Università di Torino riconosce gli esami sostenuti nell'Università della Repubblica Popolare di Donetsk

Rappresentanza DNR in Italia: "Primo passo verso il riconoscimento internazionale"

Il Consiglio di Dipartimento di Economia dell’Università degli Studi di Torino ha approvato il riconoscimento di due esami sostenuti nell’Università Nazionale della Repubblica Popolare di Donetsk da una studentessa originaria di Makeyevka (DNR), classe 1991, iscrittasi l’anno scorso all’Ateneo torinese.

Lo annunciano Maurizio Marrone, presidente della Rappresentanza della Repubblica Popolare di Donetsk in Italia e dottore di ricerca presso l’UniTo, e Andrea Montalbano, rappresentante degli studenti eletto con la lista FUAN proprio nel Consiglio di Dipartimento che ha approvato il riconoscimento.

“Un’università statale italiana riconosce crediti formativi e votazioni emessi da un’università statale della DNR, nonostante la comunità internazionale si ostini a negare il riconoscimento alla Repubblica filo russa del Donbass, separatasi dall’Ucraina con un referendum dopo il golpe di Euromaidan: si tratta di un passaggio rivoluzionario, che apre una crepa nel muro di sanzioni, embarghi, bombardamenti, con cui l’Occidente da quattro anni ha trasformato il Donbass nella trincea europea della nuova guerra fredda”, commentano Marrone e Montalbano, che ricordano “Neanche un mese fa studenti della DNR insieme ai coetanei da diversi Stati europei hanno lanciato il progetto Youth Diplomacy, che scommetteva proprio sulla cooperazione accademica: siamo orgogliosi che proprio dall’Italia arrivino i primi importanti risultati”.

Aggiunge Marrone: “L’anno scorso ho tenuto un ciclo di lezioni negli Atenei della DNR, compresa l’Università Nazionale di Donetsk, ricevendo un’accoglienza eccellente: la cooperazione con l’Italia sta diventando una realtà da cui non si torna indietro, eurofanatici e russofobi se ne facciano una ragione”.

Montalbano conclude: “Quello dell'ultimo consiglio di Dipartimento è un voto storico, che segna un importante passo in avanti nel percorso di relazioni tra gli Atenei  verso il riconoscimento non solo degli esami, ma anche delle lauree e specializzazioni conseguiti presso l'Università Nazionale di Donetsk”.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
SU