/ Eventi

Eventi | 31 ottobre 2017, 07:31

Santibriganti teatro: tutto pronto per una nuova stagione a Settimo Torinese

La programmazione riguarderà il Teatro Civico Garybaldi, ma spazierà anche in altri luoghi pensati per promuovere la cultura sul territorio

Santibriganti teatro: tutto pronto per una nuova stagione a Settimo Torinese

“Tutta n’ata storia” cantava l’immenso Pino Daniele e “Tutta un’altra storia”, anche scomoda, vuole andare a raccontare il progetto di stagione 2017/18 che coinvolgerà gli spazi del Teatro Civico Garybaldi e da quest’anno anche luoghi deputati a promuovere cultura a Settimo Torinese, quali la Sala Levi della Biblioteca Archimede, la Sala UniTre e l’Ecomuseo del Freidano.

Ricomincia una nuova stagione di Santibriganti Teatro, insomma. "E oltre all’interazione degli spazi che permetterà di portare in questo modo “Il teatro fuori dal Teatro” - spiega Maurizio Bàbuin - ci è parso importante continuare ad agire coinvolgendo diverse realtà culturali cittadine e metropolitane, proponendo loro approcci e modalità che possano esaltare le loro specificità e nel contempo vivere una significativa esperienza di vita culturale. Così pensiamo potrà essere per i rifugiati del Centro Fenoglio della Croce Rossa Italiana, per il Forum Donne di Settimo e per la Corale Sette Torri, prestigioso gruppo vocale della città che ha collaborato tra l’altro più volte con l’orchestra Sinfonica della Rai, ma anche per la nuova scuola Settimo Circo. In stagione si parla di diritti, di giustizia, di scienza, di libertà, ma anche di repertorio teatrale, di commedia dell’arte, con la ripresa della nostra “Commedia della Pazzia” che con più di cento repliche è arrivata al suo 15° anno di vita e parecchio altro, con qualche bella sorpresa grazie alle celebrazioni per i 60 anni dal riconoscimento dello stato di Città di Settimo T.se."

La stagione 2017/18 ha avuto l’importante collaborazione artistica di Maura Sesia, collaboratrice da anni per ciò che concerne la comunicazione di Santibriganti, ma soprattutto giornalista e critico teatrale.

La dedica del progetto di stagione va alla memoria di Dario Fo, teatrante insuperato nonché precursore del teatro di narrazione, che a Settimo Torinese ha avuto vasta eco.

 

r.g.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium