/ Cronaca

Cronaca | 31 marzo 2019, 11:55

Una passeggiata e tanti palloncini per ricordare Stefano Leo, in prima fila la sindaca Appendino [FOTO]

La manifestazione è stata organizzata dagli amici del giovane ucciso nella zona dei Murazzi lo scorso 23 febbraio. "Quel che è accaduto a lui non deve più accadere a nessuno"

Foto: Carlotta Greco

Foto: Carlotta Greco

Il dolore, quello, non passerà mai. Potrà diminuire, nascondersi in un angolo del cuore di chi ha conosciuto Stefano nel tentativo di rendersi sopportabile, ma sparire mai. Eppure sono già trascorsi molti giorni da quel 23 febbraio in cui il ragazzo fu aggredito e ucciso a pochi passi dal Po.

Ignota (ancora) la mano del suo assassino, così come i motivi per cui una vita così giovane è stata strappata alla famiglia e agli amici. Proprio quegli amici che nella mattinata di oggi hanno organizzato una passeggiata per ricordare Stefano Leo. "Siamo ancora increduli, quello che è accaduto a Stefano non deve più succedere a nessuno", hanno detto e hanno ripetuto in queste settimane in cui le indagini hanno battuto tutte le poste possibili.

Il ritrovo è stato fissato alle 11, proprio nelle strade che sono state la cornice di una tragedia senza spiegazioni. Con una richiesta ai partecipanti: portare con sé un palloncino rosso, per ricordare Stefano. E la richiesta è stata accolta da tante decine di persone, che hanno camminato in silenzio lungo quella strada dove la vita di Stefano si è fermata per sempre. Tra loro, anche la sindaca Chiara Appendino: "Ci tenevo a esserci", ha detto.

Intanto, sulla pagina Facebook creata per far conoscere l'evento continuano ad arrivare messaggi di cordoglio e di solidarietà, anche da persone che Stefano non lo conoscevano, ma che si sentono vicini a chi ne sta soffrendo la mancanza. "Questa tragedia mi ha molto colpito, con il pensiero sono con voi", dice Alberto. E Benedetta aggiunge: "Sono una ragazza che vive in quartiere, una vicina di casa di Stefano, una persona che quella strada la percorre tutti i giorni, diverse volte al giorno. Negli anni c'è stata un escalation di crimine e violenza in tutto il quartiere, ma nello specifico in quella via. La risposta migliore è quella che state dando voi, riprendendovi quelle strade".

 

 

Massimiliano Sciullo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium