/ Politica

Politica | 05 aprile 2019, 16:28

La ministra Grillo a Torino: "Liste d'attesa, un problema anche per il Piemonte" (VIDEO)

La titolare del dicastero della Salute in visita al Regina Margherita: "Dal Consiglio dei Ministri di ieri finalmente le risorse per lo sblocco del turnover per le Regioni"

La ministra Grillo a Torino: "Liste d'attesa, un problema anche per il Piemonte" (VIDEO)

Tappa al Regina Margherita di Torino per la ministra della Salute, Giulia Grillo, che prima di entrare a visitare l'ospedale dedicato alla cura dei bambini (e oggetto di grande polemica politica, nell'ottica della riorganizzazione del Parco della Salute) ha toccato temi d'attualità come la necessità di nuove forze da mandare in corsia e le liste d'attesa.

"Sulle liste d'attesa arrivano segnalazioni anche dal Piemonte e nei miei giri per l'Italia tornerò in questa regione e a Torino. Il territorio Piemonte ha una Sanità con grandi lati positivi, ma non nego che al 1500, il numero che ho istituito apposta per raccogliere le segnalazioni sui tempi d'attesa, arrivano chiamate anche da una situazione come quella piemontese. Purtroppo il tema delle liste d'attesa è un tema che riguarda tutta Italia e sarà uno dei punti principali del Movimento Cinque Stelle per queste elezioni regionali".

Dal DL Crescita, invece, uno spiraglio di soluzione per la carenza di personale e lo sblocco del turnover negli ospedali. "Come promesso, nel primo decreto legge utile abbiamo inserito questo accordo storico con le Regioni: per la prima volta aumentiamo la quota di personale che è possibile assumere". E spiega: "Le spese che finivano sotto beni e servizi, ma che in realtá erano sempre per il personale, potranno essere stabilizzate con forme di contratto a tempo indeterminato fuori dal tetto".

"Per noi è una grande conquista - aggiunge -, ma la seconda mia grande ambizione è quella di riuscire a trovare risorse economiche per quelle Regioni che in questi anni, pur avendo spazio per assumere, non l'hanno fatto per problemi di tipo economico".

Prima di entrare, la ministra Grillo ha anche incontrato e scambiato qualche parola con una famiglia che ha un bimbo disabile. "Le abbiamo spiegato tutte le difficoltà che ci troviamo a vivere quotidianamente", raccontano Marco e Rossella, i due genitori di Daniele, che ha anche tre sorelline Chiara, Sara e Greta. "Ci ha risposto che conosce queste criticità, ma che il nostro racconto le fornisce nuovi elementi".

Massimiliano Sciullo

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium