/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 12 luglio 2019, 05:45

Dispositivi per la visione notturna, andiamo alla scoperta del loro funzionamento

Uno strumento per la visione notturna ti permette di scoprire i segreti della notte

Dispositivi per la visione notturna, andiamo alla scoperta del loro funzionamento

Uno strumento per la visione notturna ti permette di scoprire i segreti della notte. Come se avessi gli occhi di un gatto, all'improvviso vedi molti dettagli che rimangono invisibili all'occhio umano.

La visione notturna si riferisce alla capacità di distinguere chiaramente i diversi elementi che compongono un ambiente durante la notte, senza la necessità di illuminazione esterna. In termini medici e biologici, la visione notturna è possibile a causa di cellule specifiche sensibili alla luce, che si trovano nella retina dell'occhio. Gli esseri umani hanno abilità relativamente limitate quando si tratta di visione notturna. L'occhio umano è in grado di distinguere solo alcune forme vaghe nell'oscurità della notte, a seconda della distanza e della luce ambientale. La visione notturna è tuttavia possibile grazie ai progressi della tecnologia nel campo delle apparecchiature e dei dispositivi ottici di ogni tipo. La visione notturna è resa possibile da dispositivi termici o infrarossi. Nata per essere impiegata in ambiti militari, la visione notturna viene usata anche per la guida, per la caccia e altri sport.

Qual'è la differenza tra visione a infrarossi e visione termica?

L'ottica a infrarossi si distingue nettamente dai modelli termici. In effetti, il loro scopo non è semplicemente lo stesso. È vero che i due tipi di dispositivi si basano su un principio operativo simile. Questo per rilevare la radiazione infrarossa che viene emessa da oggetti e corpi nel campo della telecamera. Tuttavia, i dispositivi a infrarossi sono in grado di rilevare radiazioni le cui onde hanno lunghezze dell'ordine di un micron. Per quanto riguarda i dispositivi termici, possono registrare onde con lunghezze dell'ordine di dieci micron.

Visione termica

Per riassumere o entrare nei dettagli, la visione termica viene utilizzata per rilevare e misurare le onde termiche emesse da un corpo. Può essere utilizzata per trovare guasti tecnici della temperatura su impianti elettrici, ad esempio problemi di isolamento in una rete idraulica interna, perdite di energia in un'abitazione, ecc. La visione termica è utile anche per rilevare la presenza di individui allo scopo di proteggere uno spazio abitativo o per prevenire e rilevare cause e potenziali fonti di incendi.

Visione a raggi infrarossi

Per quanto riguarda la visione a infrarossi, è una tecnologia che viene utilizzata principalmente al buio, oltre all'illuminazione artificiale specifica. È possibile, ad esempio, utilizzare questo tipo di visione per girare documentari sugli animali nel cuore della notte. La termocamera viene utilizzata anche per questo tipo di lavoro, a differenza delle istantanee e delle immagini ottenute di qualità superiore senza illuminazione aggiuntiva.

Le differenze sopra citate sottolineano che la visione a infrarossi è meno efficiente della visione termica. Ciò implica naturalmente anche che i dispositivi di visione a infrarossi generalmente costano meno dei dispositivi che funzionano secondo il principio della visione termica. Ma per saperne di più su questi dispositivi e sul loro campo di applicazione vi consigliamo di visitare il sito www.agmglobalvision.eu.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium