Cronaca - 25 settembre 2019, 12:38

Omicidio Stefano Leo: chiesto il giudizio immediato per il killer dei Murazzi

Said Mechaquat si era costituito ai carabinieri un mese dopo il delitto. Uccise perché la vittima "era troppo felice"

La Procura di Torino ha chiesto il giudizio immediato per Said Mechaquat, il 27enne di origini marocchine che il 23 febbraio scorso ai Murazzi uccise con una coltellata alla gola il 33enne Stefano Leo, che stava raggiungendo a piedi il posto di lavoro in piazza Cln.

L'assassino si era consegnato un mese dopo ai carabinieri, confessando l'omicidio di Stefano, ucciso "perché era troppo felice".

Marco Panzarella