/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 10 ottobre 2019, 12:12

Unicredit: forum territorio Nord-Ovest 2019 dedicato agli Innovaction Labs

Innovazione tecnologica e impatto sociale al centro dell’incontro tenutosi oggi all’UniManagement a Torino per discutere e sviluppare i progetti ispirati al cambiamento

Unicredit: forum territorio Nord-Ovest 2019 dedicato agli Innovaction Labs

 

 

Si è tenuto oggi a Torino di fronte a 300 imprenditori e rappresentanti del territorio il Forum Territorio Nord Ovest 2019 dedicato agli ‘innovaction labs’, organizzato da UniCredit presso l’UniManagement di via XX settembre. Al centro dell’incontro l’innovazione tecnologica e l’impatto sociale, per discutere e sviluppare i progetti originati dai 4 tavoli dell'edizione 2018 dell’evento, fortemente ispirati al cambiamento.

A promuovere l’evento è stato l’Advisory Board di Unicredit che negli ultimi anni ha focalizzato i propri sforzi sul tema dell’innovazione, nel suo duplice valore: tecno-scientifica e sociale. Sul territorio, infatti, tanto nelle aree metropolitane quanto negli spazi extra-urbani si sono consolidati nuclei di ceto produttivo impegnati a traghettare l’economia verso produzioni intelligenti, sostenibili, a positivo impatto sociale. Queste traiettorie sono da sostenere e rafforzare nella capacità di dare vita a percorsi diffusi e inclusivi di nuova economia.

Scopo del Forum organizzato oggi, e più in generale dell’Advisory Board di UniCredit, è soprattutto quello di attrezzare il campo per la diffusione e la circolazione delle idee, l’ideazione di prototipi, la sperimentazione di azioni positive o iniziative pilota che concorrano ad alimentate l’ecosistema territoriale. Attraverso 4 tavoli di lavoro, cui corrispondono ad altrettante linee di sperimentazione, si intende valorizzare il potenziale innovativo del territorio in campo tecnologico, economico e sociale.

“La giornata di oggi – ha commentato Andrea Casini, Co Ceo Commercial Banking Italy UniCredit - è per noi un’occasione importantissima di ascolto delle esigenze degli imprenditori del territorio, al fine di indirizzare e orientare lo sviluppo e le strategie della Banca con l’obiettivo della crescita dell’intero sistema locale. Dalle diverse sessioni sono emerse non solo idee, domande e stimoli ma anche progetti, frutto delle proposte dell’anno scorso e che adesso saranno rappresentati dai coordinatori dei tavoli. A partire da domani, rappresenteranno un’importantissima attività per la Banca. Nelle prossime settimane, infatti, sarà nostra priorità affiancarvi nei progetti, raccogliere i vostri input e farli nostri indirizzando poi l’attività di UniCredit al fine di rispondere alle sfide e alle questioni che il territorio ci pone”.

Filo conduttore dell’edizione 2019 del Forum è lo sviluppo inclusivo attraverso l’innovazione. “Un’innovazione scalabile e inclusiva – ha dichiarato Vincenzo Ilotte, Presidente Advisory Board Nord Ovest UniCredit - permette a un territorio di crescere, perché include tutti i soggetti nella crescita. Per esempio, un territorio ben connesso attraverso le migliori tecnologie può crescere, ovvero innovazione tecnologica digitale messa a disposizione di tutti, inclusiva. Solo quando l’innovazione comprende inclusione che si dà sostenibilità e forza allo sviluppo. I grandi cambiamenti in atto nell’economia e nella società necessitano di risposte di sistema e quindi, proseguiamo nel nostro percorso annuale di ascolto e confronto, per unire idee, forze e dare concretezza ai progetti. Lo abbiamo intitolato Innovaction labs come sintesi di Innovazione, crescita e inclusione dove Banca e Territorio uniscono forze e competenze per vincere le sfide del cambiamento”.

L’inclusione - ha aggiunto Fabrizio Simonini, Regional Manager Nord Ovest di UniCredit - di cui l’innovazione è uno dei principali motori può avere tante facce. L’inclusione è presente nei nostri progetti di creazione di un portale delle start up, nella vetrina del Nord Ovest e nel progetto formativo IPLABs. Possiamo parlare, infatti, di inclusione geografica nel progetto sulle start up, poichè in un contesto come l’attuale fortemente polarizzato in aree metropolitane, con quest’iniziativa ovunque tu sia puoi competere sul mercato internazionale. L’inclusione è anche dimensionale, come in IpLabs, start up e Vetrina, attraverso cui tutte le imprese, anche di piccole dimensioni, possono accedere al mercato internazionale e a nuovi strumenti formativi e all’innovazione in tutti i campi”.

La giornata è stata aperta dai saluti introduttivi di Cesare Bisoni, Presidente UniCredit, Fabrizio Simonini, Regional Manager Nord Ovest, Vincenzo Ilotte, Presidente Advisory Board Territoriale Nord Ovest, Francesco Giordano, Co-CEO Commercial Banking Western Europe UniCredit e Giovanni Quaglia, Presidente Fondazione CRT.

Successivamente c’è stata la key note introduttiva di Roberto Cingolani, Chief Technology & Innovation Officer Leonardo, già Direttore Scientifico Istituto Italiano di Tecnologia.

Sono quindi partite 4 sessioni di approfondimento su Start Up, con Giancarlo Rocchietti, Presidente Club degli Investitori e membro ADT Nord Ovest, Imprese Tradizionali, con Dario Gallina, Presidente Unione Industriale Torino e membro ADT Nord Ovest, Finanza d'impatto, con Matteo Tempia Valenta, AD Anteo Cooperativa Sociale Onlus e membro ADT Nord Ovest e Il Territorio, con Chiara Ercole, AD F.lli. Saclà S.p.A. e membro ADT Nord Ovest.

Si è tenuto poi un dialogo con i portavoce delle 4 sessioni di approfondimento con intervento di Andrea Casini, Co-CEO Commercial Banking Italy UniCredit.

Le conclusioni sono state affidate a Olivier Khayat, Co-CEO Commercial Banking Western Europe UniCredit.

 

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium