Cronaca - 19 novembre 2019, 21:23

Rider aggrediscono Xavier Bellanca, social media manager di Appendino: “Sputi, insulti e calci”

I rider, ultimi a lasciare la Cavallerizza, hanno incontrato il social media manager della sindaca e l’hanno aggredito. Il suo messaggio: “Con la violenza non si cambia il mondo”

Rider aggrediscono Xavier Bellanca, social media manager di Appendino: “Sputi, insulti e calci”

Un’aggressione in piena regola, davanti al Comune di Torino. Xavier Bellanca, social media manager della sindaca Chiara Appendino, è stato preso di mira da un gruppo di rider sgomberati questa mattina dalla Cavallerizza e alcuni esponenti dei centri sociali.

Stando a una prima ricostruzione, Bellanca era appena uscito da Palazzo Civico con la collega Caterina Pregliasco, quando per puro caso è stato bloccato da uno dei rider in protesta. Accerchiato da una serie di manifestanti, Bellanca è stato aggredito prima verbalmente, poi con spunti e due calci tirati alle spalle.

“Non hanno mai voluto dialogare, è stata subito un’aggressione” racconta il social media manager di Appendino, che non era a conoscenza della protesta e del percorso. Non era sceso dal Comune per affrontare i rider, ma semplicemente per tornare a casa dopo una giornata di lavoro.

La polizia non ha assistito all’aggressione e Bellanca, spiazzato ma non intimorito, è rimasto lì senza provare a scappare. Pronto al confronto. Un dialogo che con c’è mai stato: “Parlavano tutti, ma non vi era la volontà di confrontarsi sui temi. Hanno parlato di Moi, Cavallerizza, occupazioni. Hanno identificato un interlocutore politico”.

Nonostante l’amarezza e la rabbia per l’episodio che l’ha visto protagonista, Bellanca ha voluto lanciare un messaggio ai rider che l’hanno aggredito: “Tutte le proteste sono legittime e da rispettare, non la violenza''.

''Se subentrano le aggressioni non c’è margine per affrontare qualsiasi tema. Questo non si cambia così”.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU