/ Eventi

Eventi | 06 dicembre 2019, 12:16

A Palazzo Cisterna trova casa la scuola di specializzazione post laurea in beni musicali strumentali

Nelle sale affrescate del piano terra - Sala reale e Sala delle arti - risuoneranno fino a giugno 2020 le note di giovani musicisti in arrivo da Italia, Francia, Polonia, Svizzera e Giappone

A Palazzo Cisterna trova casa la scuola di specializzazione post laurea in beni musicali strumentali

La scuola di specializzazione post laurea in beni musicali strumentali per pianoforte, pianoforte contemporaneo, viola, violino, violoncello e chitarra è una realtà innovativa e unica nel territorio italiano, riconosciuta quest’anno dal Miur, il Ministero dell’istruzione e della ricerca. In questi giorni ha trovato casa a Palazzo Cisterna, la sede aulica della Città metropolitana, in via Maria Vittoria nel cuore di Torino: “abbiamo messo a bando la disponibilità di uno spazio aulico in un palazzo che ha grandi potenzialità - spiega il vicesindaco metropolitano Marco Marocco – e la risposta del territorio non si è fatta attendere”.

Nelle stupende sale affrescate del piano terra - Sala reale e Sala delle arti - risuoneranno fino a giugno 2020 le note di giovani musicisti in arrivo da Italia, Francia, Polonia, Svizzera e Giappone: hanno dovuto superare prove di ammissione con una preselezione video ed un’audizione che ha decretato anche premi di studio.Sono tutti in possesso di diploma accademico di secondo livello rilasciato da istituti superiori di studi musicali e dalle istituzioni autorizzate a rilasciare titoli di alta formazione artistica, musicale e coreutica o dei titoli stranieri riconosciuti equipollenti.

Il progetto è della Accademia di Musica, attiva a Pinerolo da venticinque anni, che si è rapidamente imposta come una delle realtà della didattica musicale riconosciute a livello internazionale, anche per i suoi caratteri innovativi, dedicandosi fin da subito allo sviluppo delle personalità artistiche dei giovanissimi talenti e dei musicisti già diplomati, grazie a corsi e masterclass di perfezionamento ed al concorso biennale internazionale di musica da camera.

“Questa scuola di specializzazione che Città metropolitana ospita con orgoglio – aggiunge Marocco - non è solo un vanto italiano, ma si imporrà sulla scena internazionale per la didattica musicale di eccellenza”.

I docenti sono musicisti di fama internazionale:Pianoforte SolisticoconPavel Gililov, Andrea Lucchesini, Enrico Pace e Jaques Rouvier; perPianoforte solistico nella Musica Contemporaneacon Pierre-Laurent Aimard, Emanuele Arciuli, Massimiliano Damerini e Nicola Hodges;Violinocon Irvine Arditti, Fabio Biondi, Lukas Hagen e Natalia Prishepenko;Violoncellocon Enrico Dindo, Mischa Maisky, Miklòs Perényi e Rohan De Saram;Chitarracon Giampaolo Bandini, Carlo Marchione, Judicael Perroy e Giovanni Puddu.

Le lezioni si terranno tra l’Accademia di Musica di Pinerolo, la Tenuta Banna a Poirino, in partenariato con la Fondazione Spinola-Banna per l’Arte e Palazzo Cisterna di Torino.

Ad ampliare la proposta formativa è stato attivato “Pro Carriera”un servizio di orientamento individuale per sostenere ed indirizzare gli allievi nello sviluppo del proprio percorso professionale tenendo conto della formazione, dei personali interessi extra-musicali e delle specifiche abilità Inoltre, l’Accademia della Musica di Pinerolo in collaborazione con Città metropolitana di Torino offrirà quante più occasioni possibili di esibizione pubblica con concerti, conferenze, esperienze didattiche.

  

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium