/ Attualità

Attualità | 07 dicembre 2019, 22:55

Juve, crolla l'imbattibilità dei bianconeri sotto i colpi di Luiz Felipe, Savic e Caicedo

All'Olimpico di Roma la Lazio vince 3-1, sbagliando anche un rigore con Immobile. L'espulsione di Cuadrado al 69' si rivela determinante

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

Dopo quattordici gare da imbattuta, arriva la prima sconfitta per la Juventus di Maurizio Sarri che all’Olimpico di Roma perde 3-1 contro la Lazio di Simone Inzaghi, abile a ribaltare il risultato dallo 0-1 al 2-1. Decisivo il gol di Milinkovic-Savic, autore di un match di livello superiore, proprio come Luis Alberto autore dei due assist determinanti per l’esito dell’incontro. Una Juve che inizia bene passando in vantaggio con Cristiano Ronaldo che non segnava su azione da quasi due mesi (49 giorni).

La Lazio, però, non si scompone e nel recupero del primo parziale trova l’importantissima rete del pareggio con un’incornata perfetta di Luiz Felipe. Nella ripresa sono poche le emozioni dei primi 20’, ma dal minuto 69 succede di tutto. Cuadrado viene espulso per un’entrata scellerata su Lazzari dopo il consulto del VAR. La Juve perde la calma e le certezze e la Lazio ne approfitta. Milinkovic-Savic porta avanti i suoi compagni con un ottimo diagonale dopo un controllo straordinario.

I biancocelesti avrebbero la possibilità di chiudere il match pochi minuti dopo, ma Immobile si fa ipnotizzare dal dischetto da Szczesny che tiene in vita i bianconeri. La ciliegina sulla torta, però, arriva poco dopo con la rete di Caicedo al quinto minuto di recupero. La Lazio chiude sul 3-1 e ottiene la settima vittoria consecutiva e trova quel successo contro la Juve che mancava dalla stagione 2003/2004.

CRONACA 5' - La Lazio è la prima a rendersi pericolosa in attacco. Milinkovic-Savic serve Immobile che, entra in area dal lato destro e calcia in porta, ma un intervento provvidenziale in scivolata di de Ligt regala solo il corner. 10' - Il primo squillo della Juve arriva dai piedi di Paulo Dybala che, una volta ricevuta palla, lascia partire un mancino a giro sul secondo palo. Respinta in tuffo e laterale a due mani di Strakosha. 25’ - Il match si sblocca: triangolazione Dybala-Ronaldo-Bentancur; l'uruguaiano arriva a fondo campo e mette un cross basso sul secondo palo per il tap-in vincente del lusitano, 0-1. 40’ - Bentancur non ce la fa e deve lasciare il campo per Emre Can. 45'+1 - La Lazio trova il pareggio sugli sviluppi di un corner corto: Luis Alberto crossa in area, Luiz Felipe, dimenticato da tutti, incorna per il momentaneo 1-1. 66' - Poco dopo 20’ arriva un’occasione clamorosa per i bianconeri: clamoroso errore in fase di disimpegno di Strakosha, palla intercettata da Dybala che calcia in porta, ma il portiere albanese riesce a respingere prima che Acerbi subisca fallo dallo stesso argentino.

69’ - Entrata scellerata di Cuadrado su Lazzari che inizialmente viene ammonito e poi dopo il consulto del VAR viene espulso da Fabbri. 74' La Lazio completa la rimonta e passa in vantaggio. Lancio di Luis Alberto per Milinkovic-Savic che, in area da posizione leggermente defilata, stoppa un grande pallone e segna con un bel diagonale di sinistro, 2-1.

77' - La Juve accusa il gol subìto e concede anche un calcio di rigore ai padroni di casa. Immobile lancia Correa, l'argentino entra in area, salta Szczesny che lo abbatte. L'arbitro indica il dischetto e ammonisce il polacco. Il capocannoniere della serie A si presente dal dischetto, ma viene ipnotizzato dall’estremo difensore bianconero che tiene in vita la Vecchia Signora.

Poi il 3 a 1, in pieno recupero, firmato da Caicedo.


LAZIO        3 
JUVENTUS  1            

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic (90’ Caicedo), Leiva, Luis Alberto (75’ Parolo), Lulic; Correa, Immobile (85’ Cataldi). Allenatore: Inzaghi.

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci (C), de Ligt, Alex Sandro; Bentancur (40’ Emre Can), Pjanic, Matuidi; Bernardeschi (71’ Danilo); Dybala (79’ Higuain), Ronaldo. Allenatore: Sarri.

Reti: 25’ Ronaldo, 45’+1’ Luiz Felipe, 74’ Milinkovic-Savic (Lazio), 90’+5 Caicedo (Lazio).

Arbitro: Michael Fabbri della sezione di Ravenna.  

Ammoniti: 6’ Luis Alberto (Lazio), 11’ Pjanic (Juventus), 37’ Dybala (Juventus), 63’ Lazzari (Lazio), 77’ Szczesny (Juventus), 86’ Lucas Leiva (Lazio).  

Espulsi: 69’ Cuadrado (Juventus).

Andrea Colella

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium