/ Economia e lavoro
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Economia e lavoro | 12 dicembre 2019, 16:52

Il cda di Telt dà il via libera alla gara per il tunnel di base in Francia e ai lavori delle nicchie a Chiomonte

Il contratto per Chiomonte, del valore di 40 milioni di euro, sarà affidato ad un raggruppamento italo-francese che realizzerà, in 19 mesi, 23 nicchie di interscambio nella galleria esistente

Il cda di Telt dà il via libera alla gara per il tunnel di base in Francia e ai lavori delle nicchie a Chiomonte

Il Consiglio di Amministrazione di TELT si é riunito oggi in videoconferenza tra Roma e Parigi, alla presenza del capo della DG MOVE dell’Ue, Jean-Louis Colson.

Il CdA ha autorizzato all’unanimità l’invio dei capitolati per il completamento del tunnel di base in Francia e l’assegnazione dell’appalto delle nicchie nella galleria di Chiomonte. Questa decisione segna il passaggio alla fase definitiva dei lavori anche in Italia. Per la gara del tunnel di base in Francia la decisione vale 2,3 miliardi di euro e diventa operativa da oggi con l’invio dei capitolati alle imprese che presenteranno le offerte entro il 17 aprile 2020.

Il contratto per Chiomonte, del valore di 40 milioni di euro, sarà affidato ad un raggruppamento italo-francese che realizzerà, in 19 mesi, 23 nicchie di interscambio (profonde 3 metri, lunghe da 30 a 40 m) nella galleria esistente per consentire il transito dei mezzi di cantiere. Il cunicolo della Maddalena, nato con finalità geognostiche, sarà così trasformato in via di servizio e ventilazione per il tunnel di base. Per la prima volta, in applicazione del “Patto del Territorio” siglato da Regione Piemonte, Telt e Commissario di Governo, l’attribuzione dell’appalto ha tenuto conto nel punteggio tecnico delle clausole ambientali e sociali per la migliore gestione della logistica della manodopera in favore della tutela dei territori.

In parallelo proseguono i lavori sui cantieri della sezione transfrontaliera. A Saint-Martin-La-Porte, conclusi i primi 9 km del tunnel di base, prosegue lo scavo con il metodo tradizionale. A Saint-Jean-de-Maurienne avanzano i lavori preparatori alla costruzione del polo intermodale per la stazione. A Saint-Julien-Montdenis e Villargondran, il consolidamento delle dighe di protezione lungo il fiume Arc è in corso, mentre è già stato realizzato più di un terzo dei lavori di costruzione dell’imbocco Ovest del tunnel di base che terminerà nel 2021.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium