Strade aperte | 12 dicembre 2019, 19:07

I Cori di Santa Lucia al Centro Paideia per portare calore e serenità a chi è in situazione di fragilità

Martedì a Torino il Coro delle Lucie del Conservatorio di Stoccolma ha celebrato la sentita tradizione natalizia svedese. La Console onoraria di Svezia, Giovanna Ardoino, organizzatrice dell’evento

I Cori di Santa Lucia al Centro Paideia per portare calore e serenità a chi è in situazione di fragilità

Per la Svezia il Natale è una tradizione importante e molto sentita. Già a partire dal periodo dell’Avvento si inizia con la celebre manifestazione del Glögg che prende il nome dal particolare tipo di vino bevuto con uvetta e mandorle.

Le case sono tutte addobbate, senza alcuna eccezione. L’atmosfera suggestiva e accogliente si manifesta per le strade, nelle scuole, in ogni luogo comune e privato. Infine, il simbolo più importante del Natale è il candelabro a sette punte che gli abitanti amano mettere sui davanzali delle proprie case.

Il clima di festa svedese arriva fino a Torino grazie al contributo della Console Onoraria Giovanna Ardoino e del Coro delle Lucie del Conservatorio di Stoccolma. In carica dal 2016, la Console ha avuto l’idea di riprendere questa antica tradizione natalizia per portarla in luoghi di fragilità e sofferenza. Questo perché il senso profondo della festa dei Cori delle Lucie è la vicinanza, il calore e la serenità.

Il primo anno il Coro ha fatto visita a Casa U.G.I. (Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini) ONLUS, il secondo anno alle Molinette, lo scorso anno nella casa per anziani nel pinerolese e quest’anno al Centro Paideia di via Moncalvo. Fino a qualche anno fa il Centro Paideia era l’Istituto di Nostra Signora, conosciuto come la “scuola delle tedesche”, di cui Giovanna Ardoino era studentessa. La scelta di quest’anno, dunque, è dovuta al forte legame sentimentale con questo luogo, che ha lasciato in lei un bellissimo ricordo nel cuore: “io e le mie compagne di scuola siamo contente dell’evoluzione avuta da questo edificio perché continua a dedicarsi ai bambini e alle famiglie in difficoltà”.

Hanno preso parola durante la serata la Console e le sue compagne di scuola.
La tradizione del Coro delle Lucie risale al Settecento. La mattina del 13 dicembre le bambine di famiglia aristocratica si svegliavano presto e portavano la colazione a letto ai propri genitori, indossando sulla testa una corona con sette candeline accese, impersonando, così, Santa Lucia.  

La caratteristica particolare di questa usanza è la sfilata del Coro. Vestite di abiti bianchi con stretta in vita una cintura di colore rosso in ricordo del martirio, ad aprire la cerimonia è una ragazza che prende il ruolo di Santa Lucia e dietro di lei sfilano le damigelle intonando i canti natalizi.

Giulia Amodeo

Leggi tutte le notizie di STRADE APERTE ›

Giulia Amodeo

Ogni forma d’arte mi affascina e la passione per la scrittura mi accompagna fin dalle scuole Elementari. Nata a Priverno (LT), sono laureata in Comunicazione Interculturale e attualmente studio Comunicazione, ICT e Media. Dopo due anni di scoperta della cultura francese e molti viaggi alle spalle, che mi hanno educata al rispetto e all’amore delle diversità, sono arrivata a Torino, dove vivo ormai dal 2016.

Strade aperte
Questa rubrica nasce convogliando insieme viaggi, scrittura e un’identità culturale fluida e in costante arricchimento grazie all’incontro con l’altro. L'obiettivo è raccontare la multiculturalità che fa di Torino una delle città più ricche e accoglienti. Quartieri carichi di fascino sono popolati da persone di diversa provenienza e cultura. Si parla di storie di vita, di festività nazionali provenienti da tutto il mondo, di lotte pacifiche di natura sociale, di comunità. Culture, ma anche altro, soprattutto con la collaborazione di chi rappresenta le numerose comunità straniere presenti nel territorio piemontese: i Consoli.

Leggi anche

martedì 02 giugno
martedì 19 maggio
domenica 03 maggio
domenica 26 aprile
domenica 05 aprile
domenica 22 marzo
domenica 15 marzo
sabato 07 marzo
giovedì 27 febbraio
lunedì 24 febbraio
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium