/ Calcio

Calcio | 15 gennaio 2020, 09:30

Coppa Italia, all'Allianz Stadium la Juve ospita l'Udinese per volare ai quarti di finale

Turnover massiccio da una parte e dall'altra. Questo dovrebbe essere il copione del match in programma per questa sera all'Allianz Stadium, con fischio d'inizio previsto per le ore 20.45.

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

Foto tratta dal profilo Twitter ufficiale "JuventusFC"

Dopo l’importante vittoria sul campo della Roma nell’ultimo turno di campionato, coinciso con l’ottenimento del titolo di Campione d’inverno, la Juventus di Maurizio Sarri è pronta a scendere nuovamente in campo.

Questa sera (ore 20.45), infatti, la Vecchia Signora sarà impegnata contro l’Udinese tra le mura amiche nel match valevole per gli ottavi di finale di Coppa Italia. Un incontro che, sulla carta, non dovrebbe creare grossi grattacapi ai bianconeri, ma le insidie sono sempre dietro l’angolo non appena si abbassa la guardia, specialmente in queste gare apparentemente a senso unico. “Veniamo da una partita - dichiara mister Maurizio Sarri - in cui abbiamo speso tante energie nervose e mentali. Il nostro obiettivo è di arrivare fino in fondo in Coppa Italia, perciò abbiamo trovato le motivazioni giuste per ricaricare le batterie”.  

Partendo dal presupposto che i friulani si trovano in un ottimo momento di forma, e le tre vittorie consecutive ottenute lo dimostrano ampiamente, sarà fondamentale per la Juve scendere in campo con la giusta determinazione e con in testa un unico obiettivo, la vittoria. L’ultima sconfitta rimediata dalla squadra di Luca Gotti è arrivata proprio all’Allianz Stadium, in campionato, contro Bonucci e compagni. In quell’occasione il match terminò 3-1 in favore dei torinesi.

PROBABILI FORMAZIONI

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Danilo, Rugani, de Ligt, De Sciglio; Bentancur, Emre Can, Rabiot; Bernardeschi; Douglas Costa, Higuain. Allenatore: Sarri.

Udinese (3-5-2): Nicolas; Ter Avest, De Maio, Opoku; Larsen, Walace, Jajalo, Barak, Sema; Lasagna, Nestorovski. Allenatore: Gotti.

Tante novità, dunque, in casa Juve. Partendo dalla porta, dovrebbe tornare tra i pali dal 1’ Gianluigi Buffon. In difesa l’unico titolare che non riposerà potrebbe essere de Ligt, vista anche l’emergenza nel reparto centrali dopo il grave infortunio rimediato da Demiral domenica sera. L’olandese, dunque, tornerebbe titolare dall’inizio dopo quattro partite in cui gli era stato preferito dal 1’ Demiral. A centrocampo, invece, si potrà vedere nuovamente Bentancur (che in campionato dovrà scontare ancora una giornata di squalifica). Rabiot confermato sul centro-sinistra. Emre Can dovrebbe prendere il posto di Pjanic e dirigere l’orchestra bianconera. Anche Bernardeschi dovrebbe nuovamente trovare spazio e se così fosse agirà tra le linee, alle spalle di Douglas Costa e Higuain. Il brasiliano e l’argentino dovrebbe partire dal 1’ per permettere a Dybala e Ronaldo di rifiatare.

Anche in casa Udinese, in realtà, non dovrebbero mancare le sorprese. Sarri dovrebbe cambiarne nove su undici rispetto all’ultima gara giocata, ma anche Gotti non scherza: previsti otto cambi. I friulani sembrerebbero quasi snobbare l’impegno di questa sera, consci del fatto che si tratterà di una sfida molto complicata. La testa della squadra di Udine, dunque, potrebbe già essere proiettata alla prossima sfida di campionato contro il Milan, a San Siro. Gli unici confermati nell’undici di partenza, infatti, sarebbero Larsen, Sema e Lasagna.

PRECEDENTI E STATISTICHE

Quello di questa sera sarà l’incontro numero novantasei tra le due squadre, il terzo in Coppa Italia. Nelle due precedenti sfide in questa competizione la Juve si impose 3-0 in casa e pareggiò 0-0 in trasferta. Si trattava della stagione 1991/1992.

I friulani sono, insieme alle due milanesi, la squadra che in questa stagione ha mantenuto la porta inviolata per il maggior numero di volte. Sono sette i clean sheet ottenuti dopo il girone di andata. Per Musso e compagni contro il Sassuolo è arrivato il secondo consecutivo dopo quello di Lecce, il terzo sotto la gestione Gotti. Gli altri quattro erano arrivati nelle prime partite, con Igor Tudor in panchina.

Come già anticipato, il match odierno sarà il secondo in questa stagione tra le due squadre. Il primo, valevole per la sedicesima giornata di andata di serie A è terminato 3-1 in favore della Vecchia Signora che è andata a segno due volte con Ronaldo e una con Bonucci, prima di subire la rete di Pussetto. Secondo quanto riportato dai media inglesi l'esterno argentino firmerà con il Watford (altra squadra di proprietà della famiglia Pozzo), che in cambio cederà ai friulani Marvin Zeegelaar, esterno sinistro capace di giocare sulla fascia a tutto campo nel centrocampo a cinque.

Andrea Colella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium