/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 14 febbraio 2020, 06:57

I segreti per scegliere casa al meglio

È risaputo che noi italiani apprezziamo particolarmente l’idea di vivere in un’abitazione di proprietà

I segreti per scegliere casa al meglio

È risaputo che noi italiani apprezziamo particolarmente l’idea di vivere in un’abitazione di proprietà. Siamo infatti, in Europa, quelli che mostrano una maggior percentuale di proprietari di casa rispetto agli affittuari. Ma siamo veramente sicuri di saper trovare realmente la casa che ci soddisfi appieno? In realtà no e infatti molti tendono a scegliere casa più per l’estetica del palazzo o per caratteristiche che, a lungo andare, si dimostra di importanza marginale. Ecco allora qualche suggerimento per la scelta dell’abitazione dei sogni.

Chiedere aiuto ad un’agenzia immobiliare


La casa perfetta
Il quartiere


Il primo passo da compiere per chi desidera scegliere una nuova abitazione riguarda il farsi consigliare da un esperto del settore. Presso le Agenzie immobiliari a Brescia troviamo non solo le migliori offerte sul mercato, ma anche professionisti in grado di aiutarci al meglio e di consigliarci su quali sono le caratteristiche fondamentali per una casa in cui andare a vivere. Alcuni elementi infatti riguardano le esigenze della singola famiglia, stiamo parlando ad esempio del numero delle camere da letto, o della disponibilità di un giardino. Altre caratteristiche di un’abitazione riguardano invece il quartiere in cui è inserita, e la loro presenza è importante per chiunque. Stiamo parlando della disponibilità di servizi, quali scuole, farmacie o negozi, nei pressi dell’abitazione; della presenza di mezzi pubblici, o di un parco.

Quanto spendere


Un elemento fondamentale
Meglio eccedere


Quando si decide quanto si può spendere per la nuova abitazione ci sono alcuni elementi da considerare. Il primo riguarda l’effettiva disponibilità della famiglia, compresi eventuali mutui o prestiti da parte dei parenti più stretti. È poi importante considerare il tetto massimo di spesa, che è costituito dalla disponibilità, sottraendo però le spese per la compravendita, la tassazione, eventuali ristrutturazioni e acquisto di mobili. Se un’abitazione è già perfetta così com’è chiaramente questo elemento ci consentirà di spendere qualche euro in più per l’acquisto; se invece dovremo ristrutturare i bagni, o la cucina, o rifare gli infissi, allora meglio detrarre tali spese dalla disponibilità totale della famiglia. In ogni caso, visto che l’abitazione è una scelta importante e una spesa che si fa poche volte nella vita, è bene non scendere a troppi compromessi, spendendo la cifra maggiore possibile, fatte le dovute considerazione.

Dove andare ad abitare


I quartieri e le zone più richieste
Meglio la città?


Ognuno di noi ha la propria idea di quale sia la casa ideale in cui andare a vivere; c’è chi ama la periferia, chi preferisce il centro città, chi desidera un grande palazzo o un cascinale immerso nella campagna. Chiaramente quando si deve scegliere la nuova casa è importante dare queste indicazioni all’agente immobiliare, in modo che ci conduca nella zona che preferiamo. È importante anche mantenersi leggermente elastici e visitare anche qualche abitazione in una zona che non pensiamo ci possa soddisfare; questo giusto per fare qualche confronto diretto o per valutare una soluzione differente da ciò che immaginavamo. Molti ritengono che vivere in città sia sempre la scelta migliore; in realtà oggi esistono numerosi quartieri periferici, o anche piccoli comuni, dove sono disponibili tutti i servizi essenziali e si può vivere più tranquillamente che in città.



MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium