/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 03 marzo 2020, 15:12

Coronavirus, tassisti torinesi in crisi: "In una settimana incassi crollati del 70%"

Inviata una lettera aperta al Governatore Alberto Cirio e alla sindaca Chiara Appendino: chiesto lo stato di crisi del comparto

Coronavirus, tassisti torinesi in crisi: "In una settimana incassi crollati del 70%"

Una lettera aperta indirizzata al Governatore Alberto Cirio e alla sindaca Chiara Appendino per denunciare una situazione drammatica. Il settore Taxi del Torinese, dopo questa prima settimana di emergenza sanitaria legata al coronavirus, rileva una perdita di ricavi intorno al 70%.

"Pur consci della gravità della situazione che coinvolge tutta la popolazione, non solo locale o italiana ma mondiale, la nostra organizzazione richiede alle istituzioni (Stato, Regione, Comune) lo STATO DI CRISI del COMPARTO", si legge nella missiva sottoscritta da tutte le principali sigle sindacali. "Ricordiamo che i Tassisti in quanto gestori di trasporto pubblico locale essenziale non possono interrompere il proprio servizio, nonostatnte la pesante flessione della domanda".

"Rimaniamo a disposizione delle istituzioni per un incontro nel quale approfondire le motivazioni che sorreggono concretamente la nostra richiesta", concluda la nota, auspicando un confronto che possa aiutare a trovare una via d'uscita.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium