/ Speciale Coronavirus

| 10 aprile 2020, 13:48

Coronavirus: donati 400 pasti con la collaborazione di Girarrosti Santa Rita

L’iniziativa a beneficio di ospiti e operatori delle varie realtà a supporto degli adulti in difficoltà presenti nella Città di Torino

Coronavirus: donati 400 pasti con la collaborazione di Girarrosti Santa Rita

Il problema del cibo per le fasce deboli in questi giorni è legato alle difficoltà delle molte strutture assistenziali normalmente preposte, che in questo periodo storico hanno chiuso per la mancata disponibilità dei volontari, spesso anziani e dunque preoccupati per il contagio. Il difficile approvvigionamento di generi alimentari da parte di famiglie bisognose, inoltre, investe quindi su larga scala non solo persone senza dimora, ma anche persone in difficoltà economiche.

Per gli adulti in difficoltà, Girarrosti Santa Rita ha effettuato consegne giornaliere di 400 pasti a base di pollo destinati a numerose strutture, organizzandosi grazie alla collaborazione di Sonia Schellino, vicesindaca e assessora alle Politiche Sociali, educative e di cittadinanza. La donazione ha contemplato, naturalmente, sia gli ospiti delle strutture che gli operatori coinvolti.

Il cibo donato, già cotto e monoporzionato, è stato consegnato nel rispetto di ogni norma igienica. La scelta di suddividere in porzioni “pronte al consumo” è stata dettata da un’esigenza logistica e strutturale: nei dormitori non c’è possibilità di gestire il cibo in una mensa, per cui non vi sarebbe stato modo di organizzare il servizio. L’operazione è iniziata a metà marzo ed è proseguita per settimane; i luoghi visitati sono stati le case di ospitalità notturne per persone senza dimora e le strutture residenziali e semi residenziali per senza dimora gestite dal Servizio Prevenzione alle Fragilità Sociali e Sostegno agli Adulti in Difficoltà (Divisione Servizi Sociali – Area Inclusione Sociale) del Comune di Torino.

Dal sito senzatetto.org si legge: «[…] la povertà è ancora più triste quando riguarda le Nazioni con un tenore di vita medio di "un certo livello", perché colpisce ancora più duramente il corpo e la psiche delle persone, in quanto da un lato abbiamo i "ricchi" e dall'altro i "poveri", una dicotomia troppo spesso inaccettabile, con tutto ciò che ne consegue.» In questo senso, si è cercato di contribuire all’appiattimento di questo divario, coivolgendo anche, con i mezzi in possesso, una fetta di cittadinanza consapevole.

Sul fronte delle famiglie in difficoltà, Girarrosti Santa Rita si è mossa poi con l’ausilio di Paola Chironna, Dirigente Servizio Disabili, Dirigente ad interim Servizio Sociale Circoscrizione 2 e del Servizio Sociale Circoscrizione 3, nonché responsabile dell’iniziativa pasto sociale per anziani e famiglie in stato di necessità. Con la Dott.ssa Chironna è stata organizzata l’iniziativa “Pollo Sospeso”, ovvero la messa a disposizione sul proprio ecommerce (delivery.girarrostisantarita.it) di un pasto effettivo acquistabile da parte di tutti i clienti, da devolvere in donazione alle famiglie bisognose seguite dai Servizi Sociali della Città di Torino. Ad ogni “Pollo Sospeso” corrisponde un pasto a base di pollo che l’azienda si è incaricata di consegnare attraverso la Croce Giallo Azzurra di Torino ONLUS, un’Associazione di volontariato attiva da oltre 25 anni sul territorio nazionale e internazionale nella fornitura di servizi di primo soccorso, servizi socio–assistenziali e di protezione civile rivolti alla popolazione.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium