/ Sanità

Sanità | 23 aprile 2020, 10:57

Sanità, i sindacati in trincea per difendere i Laboratori analisi di Rivoli, Pinerolo e Susa: "Non valorizzati nemmeno contro il Covid"

Si riaccende il confronto sulle strutture al centro del dibattito già prima dell'emergenza. La Fp Cgil: "Da sempre contrari al declassamento, anche in questo periodo si sono mortificate le professionalità presenti"

Sanità, i sindacati in trincea per difendere i Laboratori analisi di Rivoli, Pinerolo e Susa: "Non valorizzati nemmeno contro il Covid"

E' una lettera carica di rammarico, quella che gli esponenti della FP Cgil della AslTo3 hanno spedito in queste ore al governatore del Piemonte Alberto Cirio e all'assessore alla Sanità, Luigi Icardi. Sotto i riflettori, ancora una volta, i laboratori analisi del territorio (da Rivoli a Pinerolo, passando per Susa): già al centro del dibattito prima che esplodesse l'emergenza Coronavirus, ma che oggi tornano di attualità proprio per il ruolo che potrebbero giocare in settimane così difficili.

"Abbiamo sperato dopo le battaglie recenti e passate (ma per noi non ancora concluse) contro il declassamento dei Laboratori Analisi, che nelle dichiarazioni roboanti della Regione e della Direzione Generale dell’ASL TO3,di questo mese di marzo, di coinvolgerli nella gestione dell’emergenza sanitaria, si volesse veramente ripensare alle scelte sbagliate degli anni passati, riconoscendo le potenzialità (anche di natura economica) e le professionalità del Servizio Pubblico", dicono Nino Flesia e Marina Maglio. E aggiungono: "I tre Laboratori Analisi dell’ASL TO3 (Rivoli, Pinerolo e Susa) sono stati tutti completamente ristrutturati negli ultimi 10 anni, con una spesa di milioni di euro, con all’attivo più di 70 Tecnici Sanitari di Laboratorio Biomedico (TSLB), più di 20 dirigenti medici/biologi, amministrativi e tecnici". 

Le cose, però, a detta dei sindacalisti, non sarebbero andate come da impegni: "Nel Laboratorio Analisi dell’Ospedale di Rivoli - raccontano i rappresentanti di FP Cgil - dal 3 aprile si è partiti ad analizzare i tamponi del Covid-19 con uno strumento che a pieno regime, usato 24 ore su 24, può testare al massimo 96 tamponi, ma dopo la prima settimana l’operatività si è ridotta ulteriormente lavorando su 2 turni. Subito dopo si è rotto. Ma sono mancati da subito anche i reagenti. Lo strumento non è assolutamente all’altezza di soddisfare o comunque neanche contribuire minimamente alle esigenze dei 4000 dipendenti dell’Azienda Sanitaria Locale TO3, figuriamoci di un territorio con 600mila abitanti".

Ma non solo: "Nel frattempo il privato si è organizzato velocemente perché a loro i reagenti non mancano - dicono Flesia e Maglio -. Quindi, mentre si svalorizza il ruolo del Servizio Sanitario Pubblico, e si mortificano le professionalità presenti, il privato si aggiudica “fette della torta. I Tecnici Sanitari Laboratorio Biomedico (TSLB) dell’ASL TO3, sono stati trasformati in “spedizionieri”, dovendo fare pacchetti con i tamponi per spedirli ad altri Laboratori, spesso privati: si tratta di circa 800 tamponi al giorno.  Quanto costerà alla Regione ogni giorno rivolgersi al privato per l’esecuzione di questi test, oltre ovviamente al costo di trasporto e logistica?". Da qui, la lettera alla Regione. "per richiedere un cambio di rotta sui Laboratori Analisi dell’ASL TO3, non per campanilismo, ma perché conviene economicamente e qualitativamente".

Sulla questione Rivoli interviene anche la capogruppo regionale del Movimento 5 Stelle, Francesca Frediani: "I dipendenti dell’Asl To3 sono stati trasformati in spedizionieri di provette destinate ai laboratori privati, dove avviene la maggior parte dei test del tampone. La denuncia dei sindacati non rappresenta una novità, semmai racconta solo le ultime conseguenze di una storia iniziata male con Chiamparino e proseguita peggio con Cirio. Come intende intervenire il direttore Boraso? Perché non chiarisce la situazione?".

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium