/ Pinerolese

Pinerolese | 05 maggio 2020, 16:48

Dopo la fase buia dell’emergenza, Cavour progetta il futuro

Riorganizzato il Comune, si pensa a scuole e casa della salute

Dopo la fase buia dell’emergenza, Cavour progetta il futuro

L’emergenza non ha fermato le attività in Comune a Cavour e ora si torna a progettare, prime fra tutti la sicurezza delle scuole con i fondi provenienti dallo Stato e la casa della salute.

L’emergenza sanitaria e l’introduzione dello smart working ha richiesto una riorganizzazione della macchina comunale: «Nel concreto, l’operazione non è stata così facile, sia per il recupero di nuovi strumenti di lavoro, sia per l’impatto psicologico sui singoli che han dovuto rivedere le modalità di gestione del lavoro» spiegano il sindaco Sergio Paschetta e la sua vice Marta Ardusso.

La nuova organizzazione prevede una turnazione tra chi sta in ufficio e lavora da casa, inoltre ogni dipendente è stato dotato di dispositivi di protezione individuale (mascherine, guanti e disinfettante) e ogni ufficio ha a disposizioni igienizzanti e un apposito strumento ozonizzatore  per la sanificazione dei locali e dei veicoli.

Inoltre sono state installate barriere in plexiglass parafiato, donate da un’azienda ed è stata estesa una polizza assicurativa per tutelare il personale in caso di contagio da Covid-19.

Superati i periodi più complicati dell’emergenza, Cavour guarda avanti. Non c’è solo il progetto delle scuole, ma anche quello preliminare per la casa della salute, che è in fase di ultimazione.

Marco Bertello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium