/ Cronaca

Cronaca | 09 maggio 2020, 12:21

Coronavirus, nuove donazioni di Intesa Sanpaolo a sostegno delle strutture sanitarie piemontesi

Testa:"L’obiettivo che ci sentiamo di condividere con le istituzioni, i cittadini, le imprese è quello di superare la paura per l’emergenza sanitaria e di far rinascere la fiducia"

Coronavirus, nuove donazioni di Intesa Sanpaolo a sostegno delle strutture sanitarie piemontesi

Intesa Sanpaolo interviene in Piemonte con due nuove donazioni per far fronte alle necessità derivanti dalla pandemia Covid-19. Entrambe rientrano nel perimetro dei 100 milioni annunciati nel mese di marzo dal Gruppo e messi a disposizione della sanità italiana per il tramite del Commissario Straordinario e della Protezione Civile.

La prima erogazione, per un ammontare di 540.000 euro, è destinata all’Asl Torino 3, per la fornitura di strumentazione e di reagenti necessari per la produzione di kit diagnostici Covid-19.

Il secondo intervento, per un ammontare di 600.000 euro, va all’Asl Torino 4, per l’acquisto di apparecchiature indispensabili alla gestione di pazienti Covid-19, tra cui 11 ventilatori con doppia funzione di anestesia e ventilazione e una centrale di monitoraggio (inclusi 8 monitor per la terapia intensiva). Quest’ultima strumentazione, in particolare, è stata destinata alle 3 rianimazioni dei presidi ospedalieri di Ivrea, Chivasso e Ciriè.

Intesa Sanpaolo aveva già sostenuto per 600.000 euro la realizzazione presso l’Istituto di Candiolo di un nuovo laboratorio di diagnostica e screening Covid-19, a disposizione degli enti pubblici della Regione.

“L’obiettivo che ci sentiamo di condividere con le istituzioni, i cittadini, le imprese è quello di superare la paura per l’emergenza sanitaria e di far rinascere la fiducia. Il Piemonte è la seconda regione italiana più colpita dalla pandemia – ha sottolineato il Direttore Teresio Testa, responsabile Piemonte, Valle d’Aosta e Liguria di Intesa Sanpaolo – e la solidarietà espressa dal nostro Gruppo si accompagna al fermo proposito di far ripartire al più presto e in sicurezza un territorio in cui affondiamo le nostre radici e per il quale sentiamo un forte senso di responsabilità.  Aggiungo che in ogni fase siamo stati e saremo a fianco della Regione, delle sue imprese e delle famiglie, con tutto il supporto creditizio reso possibile dalla nostra solidità, l’assistenza della nostra rete e il lavoro dei colleghi che non sei mai fermato”.  

L’impegno per il Piemonte rientra nel robusto programma di aiuto nazionale che ha visto il Gruppo Intesa Sanpaolo tra i più grandi donatori in Europa e il maggiore in Italia, un contributo permesso dalla solidità di Intesa Sanpaolo, di cui da sempre beneficiano i territori locali dove la Banca è presente.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium