/ Cronaca

Cronaca | 23 maggio 2020, 14:50

Toro, ripresi gli allenamenti di gruppo. Presentato Vagnati: "Grande fiducia in Longo"

"Mi stava sulle p... all'inizio, poi l'ho conosciuto meglio e ho iniziato ad apprezzarlo", ha detto Cairo del nuovo direttore sportivo. Che di suo ha tessuto le lodi dell'attuale tecnico

Toro, ripresi gli allenamenti di gruppo. Presentato Vagnati: "Grande fiducia in Longo"

Il Toro torna lentamente alla normalità. Ieri pomeriggio e nella mattina di oggi, sabato 23 maggio, i giocatori sono tornati ad allenarsi in gruppo al Filadelfia.

I granata, agli ordini del tecnico Moreno Longo e del suo staff, hanno svolto un lavoro tecnico e di possesso palla. La sessione si è poi conclusa con una partita a tema con tempo e campo ridotti. Intanto, si è saputo che il calciatore risultato positivo al coronavirus il 6 maggio è sulla via della totale guarigione, avendo avuto esito negativo il primo tampone a cui è stato sottoposto negli ultimi giorni. Ora si attende il secondo per mettere definitivamente alle spalle questa parentesi.

Insomma, la truppa granata inizia a fare sul serio, in attesa che il prossimo 28 maggio venga fatta chiarezza in modo definitivo sulla data di ripartenza del campionato. Ipotesi che non piace per nulla ai tifosi del Toro (come hanno dimostrato l'esposizione di alcuni striscioni all'esterno del Fila) e convince poco anche Urbano Cairo, come ribadito in un suo recente intervento radiofonico.

Il presidente granata oggi ha fatto gli onori di casa allo stadio Olimpico-Grande Torino per la presentazione del nuovo direttore sportivo Davide Vagnati. Una conferenza stampa aperta solo ai giornalisti della carta stampata, ufficialmente per i pochi posti a disposizione e per limitare i rischi legati alla diffusione del coronavirus. Peccato che per le stesse ragioni a fine febbraio il tecnico Longo non parlasse proprio e non facesse conferenze alla vigilia delle partite, per evitare ogni genere di assembramento.

"Oggi sono contento di potere presentare Vagnati, ma, sono sincero: una volta mi stava un po' sulle p...". Così Cairo ha introdotto il ds Vagnati, in precedenza alla Spal. "Nel 2016 - ha ricordato il patron - ci incontrammo quando il nostro portiere era Alfred Gomis: prendemmo Hart, con Vagnati si mise a trattare Petrachi. E' stata durissima, mi è stato subito antipatico. Ma nel tempo ci siamo conosciuti e ne è nato un rapporto positivo. E' giovane, è affamato e voglioso di fare bene".

Cairo ha detto di apprezzare di Vagnati "l'umiltà e il non fare voli pindarici. E' uno che sta con i piedi per terra. Ci vuole, è una caratteristica che piace anche ai nostri tifosi". E il nuovo responsabile dell'area trecnica, dopo aver detto che "è un onore e una grande reponsabilità essere qui, voglio contribuire a costruire qualcosa di importante per il Toro", è sembrato avere le idee molto chiare sul tema allenatore. 

In un periodo in cui si sentono accostare i nomi di diversi tecnici alla panchina granata per la prossima stagione, da Maran a Giampaolo a Juric, per Vagnati non ci sono dubbi: "Siamo convinti di avere, con Moreno Longo, il miglior allenatore possibile per l'obiettivo che abbiamo. C'è grande fiducia nel nostro mister e nei ragazzi".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium