/ Cronaca
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Cronaca | 28 maggio 2020, 09:00

Incentivi su Internet ed elettricità: Pomaretto punta ad attirare i nuovi residenti

Attivo anche un servizio per accogliere turisti con affitti temporanei di case poco utilizzate o disabitate

Incentivi su Internet ed elettricità: Pomaretto punta ad attirare i nuovi residenti

Il Comune e l’associazione Sviluppo Pomaretto sono impegnati nel facilitare l’incontro tra domanda e offerta di case, alloggi e baite per turisti o nuovi residenti. Chiedono quindi ai proprietari di immobili inutilizzati, o sotto utilizzati, di valutare la possibilità di metterli in affitto per lunghi o brevi periodi e di contattare l’associazione che faciliterà l’incontro con persone in cerca di abitazioni sul territorio. Ilenia Quercia una delle addette al servizio - che gestirà l’ufficio turistico del paese alla sua riapertura - registra con favore il riscontro dell’iniziativa: «Il servizio è attivo da diverse settimane ma siamo entrati nel vivo in questi giorni: da lunedì a mercoledì abbiamo ricevuto cinque telefonate di persone in cerca di casa a Pomaretto e due di proprietari che offrono il loro immobile». Una volta raccolte le descrizioni delle abitazioni libere e le esigenze di chi cerca casa, l’associazione Sviluppo Pomaretto farà incontrare domanda e offerta senza però occuparsi di intermediazione immobiliare: «Toccherà alle persone mettersi d’accordo su canone d’affitto e condizioni del contratto» sottolinea Quercia.

La promozione delle locazioni turistiche fa parte di un progetto più ampio come rivela il sindaco di Pomaretto, Danilo Breusa e che riguarda anche i nuovi residenti: «Soprattutto nelle borgate abbiamo case inutilizzate o solo parzialmente sfruttate. Allo stesso tempo riceviamo richieste di persone interessate ad allontanarsi dalla città e trasferirsi in luoghi montani ma al tempo stesso comodi ai servizi. Per questo, come Amministrazione comunale, abbiamo lanciato il progetto “Vieni a vivere a Pomaretto e... ti accogliamo”: i nuovi residenti riceveranno per 5 anni un incentivo per le spese di connessione internet e per l’energia elettrica, con particolare riguardo a coloro che sceglieranno le borgate».

I dati raccolti da Sviluppo Pomaretto, quindi, serviranno anche per favorire la ricerca di abitazioni stabili. La decisione del Comune di impegnarsi su questo fronte è stata stimolata dall’emergenza sanitaria: «Abbiamo la percezione che sia aumentato l’interesse per le zone montane - spiega Breusa -. D’altronde la pandemia ci ha impegnati tutti nel considerare in modo diverso il nostro modo di vivere e di essere: tante persone hanno riconsiderato il senso di comunità, dell’importanza dei contatti umani ed è cresciuta la voglia di intraprendere insieme nuove esperienze dopo aver vissuto per oltre due mesi in semi libertà».

Il sindaco sottolinea come negli ultimi anni siano migliorati i servizi che renderebbero allettante l’idea di spostarsi a Pomaretto anche per chi lavora: «Sono in avvio i lavori per la fibra ottica ma già oggi è disponibile una connessione  tra i 50 e 90 Mb che permette di svolgere con regolarità lo smart working inoltre oggi la viabilità della nostra zona permette di raggiungere la città di Torino in 40 minuti». Per accedere al servizio di incontro tra domanda e offerta di abitazioni contattare l’associazione Sviluppo Pomaretto: 329 6954280/366 1802373, associazionesviluppo@gmail.com.

Elisa Rollino

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium