/ Cronaca
Estate 2020 ad Abano Terme: intervista al sindaco Federico Barbierato

Salute e natura, cultura ed enogastronomia: sono questi i pilastri della proposta a "Km 0" del Comune di Abano Terme per l'estate 2020. Che tipo di vacanza verrà offerta? Come verranno accolti i turisti? Ne parliamo con il sindaco, Federico Barbierato

Pubblicato da Torino Oggi su Martedì 5 maggio 2020

Cronaca | 30 giugno 2020, 08:39

Infermiere picchiato a Cuorgnè, l'Asl To4 condanna l'atto di violenza

L'intervento del Direttore Generale Lorenzo Ardissone

Infermiere picchiato a Cuorgnè, l'Asl To4 condanna l'atto di violenza

Anche il Direttore Generale dell'Asl To4 Lorenzo Ardissone interviene sulla vicenda dell'infermiere picchiato nell'ospedale di Cuorgnè nella notte tra sabato e domenica da un paziente sospetto covid.  Il paziente è stato trovato intento a ricevere la visita della compagna, contravvenendo così all’obbligo di isolamento previsto per i casi di coronavirus, necessario per limitare il contagio.

L’infermiere ha colto l’uomo mentre stava chiedendo alla compagna di uscire dalla stanza e di prendere posto nella sala d’attesa del pronto soccorso. Da qui l’aggressione. L'infermiere ha subito lesioni molto gravi al volto.

“Da parte nostra lavoriamo continuamente per fronteggiare il problema della violenza nei confronti dei nostri operatori, agendo su più fronti in modo sistematico - dichiara Ardissone -. In questi anni abbiamo identificato i fattori di rischio per la sicurezza del personale ospedaliero e attuato le opportune strategie preventive, che vanno dalla definizione di disposizioni sulla chiusura serale dei reparti e sulla chiusura notturna degli accessi ai presidi ospedalieri a misure di tipo tecnologico, come l’installazione di ulteriori citofoni per l’accesso regolato nei reparti fuori dagli orari di visita e di ulteriori dispositivi di videosorveglianza. Abbiamo realizzato sul tema una campagna di informazione congiunta con il Collegio IPASVI Provinciale di Torino e con l’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Torino. Abbiamo assegnato con una gara d’appalto a una società competente nel settore il compito di elaborare un piano per garantire la sicurezza dei nostri ospedali e delle postazioni di guardia medica, utilizzando la tecnologia e le risorse umane. In particolare, presso le tende di pre-triage dei Pronto Soccorso aziendali è presente, 24 ore su 24, un servizio di vigilanza. Inoltre, abbiamo realizzato un corso per informare e formare i nostri operatori sui metodi di riconoscimento di segnali di pericolo o di situazioni che possono condurre a episodi di violenza e sulle metodologie per la prevenzione e la gestione degli stessi”.

a.g.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium