/ Cronaca

Cronaca | 04 luglio 2020, 11:11

Torino, due ladri svuotano il salvadanaio di un bambino: i carabinieri li scoprono durante un furto in appartamento

Sei gli arresti effettuati dai militari dell'arma nelle ultime 24 ore in città e in provincia. Tra loro, fermato anche un rapinatore con mascherina e cappuccio

Torino, due ladri svuotano il salvadanaio di un bambino: i carabinieri li scoprono durante un furto in appartamento

Quattro rapinatori e due ladri d'appartamento sono stati arrestati nelle ultime 24 ore dai carabinieri.

Nella notte, nel quartiere collinare di Barriera Casale, un italiano di 41 anni senza fissa dimora è stato arrestato subito dopo aver bloccato un’auto in corso Casale con una ragazza al volante, rotto il finestrino che ha lievemente ferito la conducente e poi messo le mani al suo collo strappandole la borsetta. Alcuni testimoni hanno assistito alla scena e hanno chiamato il 112. L’intervento immediato della gazzella dell’Arma ha permesso di fermare il rapinatore e di restituire la borsa alla vittima, che ha riportato lesioni giudicate guaribili in giorni 7 per ferite da taglio superficiali ed escoriazioni alla spalla e al braccio e ginocchio. È stata anche rintracciata l’auto del rapinatore che è stata perquisita. Trovate 2 dosi di cocaina che sono state sequestrate.

Nel quartiere Campidoglio, ieri pomeriggio, in manette è finito un cittadino della Costa D’Avorio di 20 anni, senza fissa dimora, dopo aver aggredito una donna che camminava in strada per portarle via la borsa. La vittima ha reagito ed è stata scaraventata a terra. I carabinieri, avvisati da alcuni passanti, sono intervenuti e hanno bloccato il rapinatore.

Nel quartiere Lingotto, infine, un altro equipaggio del Nucleo Radiomobile ha arrestato due georgiani, di 40 e 41 anni, in Italia senza fissa dimora, per furto con scasso in un appartamento. Dopo essere entrati in casa con la tecnica della chiave bulgara, hanno rubato tutto l’oro e i contanti e prima di andare via hanno rotto e svuotato il salvadanaio del figlioletto dei proprietari, per un valore di 97 euro. Alcuni vicini di casa hanno sentito rumore e hanno immediatamente chiamato la centrale operativa dell’Arma. Una pattuglia nelle vicinanze ha bloccato i due all'uscita della casa. L’intera refurtiva è stata ritrovata e restituita ai proprietari. Uno dei due fermati è risultato anche destinatario di un ordine di esecuzione di pene concorrenti, emesso dalla Procura di Milano, per un furto in abitazione e possesso di chiavi alterate o grimaldelli, per una totale di pena pari a 1 anno e sei mesi di reclusione.

Nella rete sono finiti, per ultimi, anche due rapinatori ricercati perché destinatari di un ordini di carcerazione. Un arresto è stato effettuato ad Avigliana: riguarda un italiano di 41 anni, che deve scontare una pena di 1 anno e 9 mesi di reclusione. Un altro rapinatore è stato individuato e fermato a San Mauro Torinese e deve scontare 1 anno e 11 mesi e 600 euro di multa.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium