/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 07 luglio 2020, 09:45

Una guida turistica ai caseifici d’alpeggio del Pinerolese e non solo

È scaricabile la nuova edizione del volume dell’Asl To3, che racconta i prodotti tipici e le passeggiate per raggiungerli

Il Lago Nero a Cesana Torinese

Il Lago Nero a Cesana Torinese

Non solo una guida ai caseifici d’alpeggio, ma anche una guida turistica per riscoprire la bellezza delle vallate del Pinerolese, ma non solo, in un’estate di turismo di prossimità.

La “Guida ai Caseifici d’Alpeggio” 2020 cambia forma e cerca di dare spunti per trascorrere qualche ora immersi nella natura, alla scoperta delle produzioni tipiche locali.

L’opera è curata dal direttore Generale dell’Asl To3 Flavio Boraso e dai direttori delle aree veterinarie di riferimento: Dario Ariello e Stefano Gatto, con la prefazione dell’assessore regionale alla Sanità Luigi Genesio Icardi.

La prima parte contiene informazioni sulle attività d’alpeggio, sulle razze allevate nelle montagne e sulle produzioni tipiche come il plaisentif, il sarass del fen e la la toma al Cevrin e riporta le indicazioni sul sistema di controlli svolto dall’Asl.
La seconda parte, divisa per aree geografiche, entra nel dettaglio dei singoli alpeggi e riporta la mappa per raggiungerli.

«Nell’immaginario collettivo, l’Asl si occupa di ospedali, di garantire il funzionamento degli ambulatori territoriali, della fornitura dei farmaci, o di altre questioni sanitarie e amministrative vicine alla pratica quotidiana – spiega Boraso –. I più, invece, non conoscono l’azione fondamentale dei servizi della prevenzione, in particolare di quelli rivolti alla sicurezza alimentare».

La guida è consultabile e scaricabile gratuitamente dal sito web Asl To3, cliccando qui.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium