/ Attualità

Attualità | 12 luglio 2020, 14:39

"Viva!": a Parco Dora il pranzo per medici cubani e pazienti guariti dal Coronavirus [VIDEO]

A Plaza Cuba, il pranzo offerto da Aiec con la collaborazione dell’Ambasciata di Cuba in Italia, l’ASL Città di Torino, il patrocinio della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale e della Città di Torino

"Viva!": a Parco Dora il pranzo per medici cubani e pazienti guariti dal Coronavirus [VIDEO]

Il Parco Dora di Torino ha ospitato nella mattinata di oggi Plaza Cuba, l’iniziativa dedicata a medici e infermieri della Brigata Henry Reeve di Cyba, al personale sanitario italiano dell’OGR Covid Hospital, ai pazienti dimessi e ai loro familiari, per festeggiare con un momento conviviale l'uscita dalla pandemia. 

Il pranzo è stato offerto da Aicec (Agenzia per l’interscambio culturale ed economico con Cuba) con la collaborazione dell’Ambasciata di Cuba in Italia, l’ASL 1 Città di Torino con il patrocinio della Regione Piemonte, del Consiglio Regionale e della Città di Torino.

"Un segno tangibile - hanno spiegato gli organizzatori - della gratitudine verso chi ha deciso di attraversare l’oceano per venire a portare il proprio aiuto. Plaza Cuba è il primo momento in cui i volti e il lavoro di alto valore civile svolto silenziosamente tra le mura delle OGR emerge alla luce del sole".

Circa 400 i partecipanti, compresi i volontari, all'evento reso possibile grazie alla Fondazione Lavazza, cui si affiancano altre organizzazioni sociali e aziende del territorio.

Al pranzo erano presenti il commissario di Asl Città di Torino Carlo Picco, l’ambasciatore di Cuba Jose Carlos Rodriguez Ruiz, il console Generale di Milano e il Console di Roma, il presidente del Consiglio Regionale Stefano Allasia, l’assessore alla cultura della Regione Piemonte Vittoria Poggio e l’assessore all’ambiente del Comune di Torino Alberto Unia. 

“Il Consiglio Regionale - ha dichiarato Allasia - ha voluto conferire loro una speciale onorificenza, un segno di gratitudine, di vicinanza, ma anche un necessario punto fermo da parte dell’Istituzione, agli operatori sanitari piemontesi. Persone che hanno fatto molto più del loro dovere in senso stretto, rischiando anche la vita, talvolta perdendola, riuscendo tutti insieme a contenere una situazione imprevedibile, che si è abbattuta su di noi come una valanga".
"Un’attestazione che abbiamo deciso di conferire anche alla Brigata Henry Reeve, a cui va il nostro profondo ringraziamento, giunta da Cuba per aiutare e affiancare i nostri sanitari. Hanno dato prova di eccezionale professionalità nel garantire la quotidiana assistenza sanitaria e nel fronteggiare la grave crisi epidemiologica che ha colpito la nostra Regione".
"A nome del Consiglio Regionale, poi, voglio anche esprimere un profondo ringraziamento a tutti i cittadini che durante il periodo più rischioso, hanno continuato a operare, dai farmacisti, agli addetti alle vendite di prodotti essenziali, da chi ha lavorato nella logistica alle forze dell’ordine che hanno lavorato sempre, ogni giorno, nell’interesse della collettività”. 

"La giornata di oggi è stata bellissima perché ha dato speranza alla Città - ha commentato Michele Curto, presidente di Aicec. - A Parco Dora abbiamo vissuto non solo una emozionante festa, ma anche un segnale concreto per poter riprendere a vivere le nostre relazioni e la nostra città con buon senso e sicurezza".

Manuela Marascio

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium