/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 13 luglio 2020, 11:00

Otobong Nkanga incontra il Castello di Rivoli, in attesa della mostra dell'autunno 2020

L'appuntamento per mercoledì alle 18 con il direttore Carolyn Christov-Bakargiev

Otobong Nkanga incontra il Castello di Rivoli, in attesa della mostra dell'autunno 2020

In preparazione della mostra dell’artista Otobong Nkanga (Kano, Nigeria, 1974) co-organizzata dal Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea e da Henie Onstad Kunstsenter di Høvikodden, Norvegia, dove sarà presentata nell’autunno 2020 per poi inaugurare l’anno successivo al Castello di Rivoli, il direttore del Museo Carolyn Christov-Bakargiev converserà con l’artista in diretta Instagram mercoledì 15 luglio alle ore 18.00.

La conversazione sarà introdotta da Tone Hansen, direttore del museo Henie Onstad Kunstsenter. Il pubblico potrà seguire la diretta su https://www.instagram.com/castellodirivoli/?hl=it In seguito, la conversazione sarà presente sul Cosmo digitale del museo.

Otobong Nkanga è stata protagonista della mostra L’emozione dei COLORI nell’arte tenutasi al Castello di Rivoli e alla GAM di Torino (2017) nell’ambito della quale aveva presentato nella Manica Lunga l’opera Kolanut Tale: Slow Stain (Il racconto della noce di cola: macchia lenta, 2017) successivamente entrata a far parte delle Collezioni del Museo grazie all’acquisto degli Amici Sostenitori del Castello di Rivoli. Attraverso un approccio multidisciplinare e l’impiego di linguaggi espressivi quali scultura, arazzo, disegno, video, fotografia, progetti partecipativi e performance, Nkanga realizza installazioni che esplorano le tracce naturali e la dimensione sociale, culturale e ambientale dell’essere umano, sempre visto come una rete complessa di relazioni con il territorio. Regione Piemonte | Città di Torino | Città di Rivoli | Fondazione CRT Nello stesso anno 2017, Nkanga partecipa a documenta 14 (Kassel e Atene) con Carved to Flow (Lavorato per fluire, 2017) un progetto che metteva in relazione materiali, le loro trasformazioni attraverso un lavoro artigianale, nonché le relazioni sociali ed economiche che ne derivano.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium