/ Cronaca

Cronaca | 24 luglio 2020, 10:38

Fermati al casello di Rondissone con un'arsenale in macchina: assolti tre anarchici

L'accusa per il gruppo era di detenzione di esplosivi

Fermati al casello di Rondissone con un'arsenale in macchina: assolti tre anarchici

Tre assoluzioni e una condanna per quattro giovani anarchici veneti a processo ad Ivrea per detenzione di esplosivi. Il gruppo era stato fermato il 29 marzo 2019 dalla Polizia al casello di Rondissone, sull'autostrada Torino-Milano.

A bordo della vettura gli agenti trovarono sette bombe carta, tre maschere antigas, cinque fumogeni, guanti e passamontagna.

Il tribunale ha assolto un 25enne, un 30enne e un 29enne, mentre ha condannato ad un mese e 15 giorni l'unica donna del gruppo. L'accusa aveva chiesto per il gruppo tre anni di reclusione.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium