/ 

In Breve

| 27 luglio 2020, 12:40

Toro, Cairo smentisce le trattative: “Non venderei mai dopo una stagione come questa”

Il presidente del Toro, contestato dai tifosi, non pare avere intenzione di lasciare: “E’ stata un’annata sfortunata, capita”. Su Longo: “Decideremo con il d.s.”. Ma mercoledì è annunciata la conferenza stampa di un gruppo intenzionato a rilevare la società

Toro, Cairo smentisce le trattative: “Non venderei mai dopo una stagione come questa”

Urbano Cairo non ha alcuna intenzione di vendere il Toro. E’ questo quanto emerge da una telefonata tra il presidente del Torino e l’Ansa. Ripetutamente contestato, il patron granata ha affermato: “Mai venderei dopo una stagione come questa, anche se non è detto che io debba restare a vita alla guida della società, hanno lasciato Milan e Inter presidenti storici, come Berlusconi e Moratti”.

Smentite quindi, almeno per il momento, le voci circa un’ipotetica vendita del Toro. Cairo, dal canto suo, ha ammesso come la stagione della squadra granata sia stata comunque al di sotto delle aspettative: “L’anno scorso siamo arrivati settimi e abbiamo fatto un investimento importante di 25 milioni di euro per Verdi, oltre al ritorno di Lyanco”. “E’ stata però un’annata sfortunata, a volte capita - ha proseguito il presidente - aver raggiunto la salvezza con due giornate d’anticipo non è un obiettivo coerente con la storia degli ultimi nove anni di Serie A del Toro in cui la media di posizione è stato l’ottavo posto”.

Cairo guarda quindi al futuro: “Si può fare meglio, mi getterò a capofitto con il d.s. Vagnati per porre le basi per raggiungere posizioni adeguate”. Se sulla panchina del Toro vi sarà ancora o no Moreno Longo, al momento appare impossibile stabilirlo: “Gli va dato atto di aver lavorato bene e di aver raggiunto l’obiettivo prefissato in un contesto difficile. Merita un grazie. Sul futuro? Con il direttore sportivo affronteremo le decisioni più impellenti, tra cui quella del tecnico”.

I nomi che circolano sono quelli di Giampaolo (ex Samp e Milan), Semplici (che aveva lavorato con Vagnati per diversi anni alla Spal) e Di Francesco: proprio l'ex giallorosso sarebbe in cima alla lista dei papabili, per se reduce da due esoneri nel giro di sette mesi, prima alla Roma e poi alla Sampdoria.

Ma mentre i dirigenti granata sfogliano la margherita per la scelta del tecnico, c'è chi non crede che Cairo sia intenzionato ad andare avanti: mercoledì mattina il Comitato Promotore Taurinorum ha organizzato una conferenza stampa di presentazione del progetto “Il Toro è di chi lo ama!”, presso la sede del Circolo dell’Innovazione di Via Maria Vittoria 26, nel corso della quale verrà presentato il progetto di offerta per l’acquisizione del Torino FC.

"L’operazione finanziaria, la struttura economica della stessa ed il piano industriale pluriennale saranno illustrate dagli advisors incaricati", si legge nella stringata nota diffusa dagli organizzatori, attorno ai quali per il momento è fitto il mistero.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium