/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 28 luglio 2020, 15:41

Scuola, Ruffino (Fi): "Ritardi, dirigenti scolastici senza bacchetta magica: ne va del futuro del paese"

Noi di Forza Italia vorremmo offrire collaborazione, idee, progetti ma è davvero complicato alla luce di tanta confusione che ancora regna sovrana nonostante manchino poche settimane al 14 settembre

Scuola, Ruffino (Fi): "Ritardi, dirigenti scolastici senza bacchetta magica: ne va del futuro del paese"

“Permangono grandi interrogativi per la ripartenza delle scuole a settembre che preoccupano non poco genitori, famiglie, insegnanti, dirigenti e Comuni. Primo fra tutti il problema non risolto dei docenti: sono circa 80 mila che ancora oggi mancano all’appello”.

Lo afferma, in una nota, Daniela Ruffino, deputata di forza Italia.

“Nessuna certezza neppure sulle ipotetiche turnazioni, gli orari di entrata e di uscita, la questione delle mense, le strutture alternative ad oggi non individuate. Noi di Forza Italia vorremmo offrire collaborazione, idee, progetti ma è davvero complicato alla luce di tanta confusione che ancora regna sovrana nonostante manchino poche settimane al 14 settembre. Al posto di concentrarsi sui banchi il ministro dovrebbe occuparsi di chi sarà dietro la cattedra. Senza insegnanti, senza un rafforzamento del personale Ata, dei collaboratori, è davvero complicato immaginare una ripartenza degna di questo nome. Permane inoltre il problema delle scuole in luoghi di montagna che stanno chiudendo, abbiamo istituti scolastici senza connessione, ragazzi con disabilità che hanno bisogno di sostegno, e bisogno di capire che funzioneranno, e come, i trasporti. Una serie di questioni aperte sulle quali è quanto mai urgente fare chiarezza. Le famiglie hanno disperato bisogno di avere certezze su quel che accadrà, su come sarà organizzato il rientro. Occorrono dettagli anche alla luce del fatto che i genitori in moltissimi casi dovranno rientrare al lavoro. Sono risposte attese anche dai sindaci, dai dirigenti scolastici sui quali sono state scaricate eccessive responsabilità e che - Azzolina ne prenda atto - non hanno la bacchetta magica. Tutto questo è scandaloso, la scuola è il pilastro su cui si formano le nuove generazioni che sono il futuro del Paese”, conclude.

Comunicato Stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium