/ 

In Breve

| 03 agosto 2020, 11:02

Montagna, PizTriVertical e Fletta Trail

Henri Aymonod vince il PizTriVertical, seconda Erica Ghelfi. Al Fletta Trail seconda Lorenza Beccaria davanti a Francesca Ghelfi. Buona prova in entrambi i percorsi per Martin Dematteis

Henri Ayomonod taglia vittorioso il traguardo del PizTriVertical

Henri Ayomonod taglia vittorioso il traguardo del PizTriVertical

PIZTRIVERTIKAL. Al maschile il valdostano Henri Aymonod, fresco portacolori del club cuneese Sportification, bissa il successo del 2018 sfiorando il record della manifestazione che appartiene a Francesco Puppi (nel 2017): 34:10 il crono finale che paga appunto un solo secondo al primato della manifestazione. Partito piuttosto coperto nella prima parte, Aymonod è poi esploso nel finale. Ottimo quinto il suo compagno di club, il campione cuneese Martin Dematteis, sesto Andrea Rostan (Atl. Saluzzo), nono Bernard Dematteis (Sportification).

Al femminile ottimo secondo posto di Erica Ghelfi (Pod. Valle Varaita) che riparte alla grande in questa stagione dopo aver superato gli infortuni.

Unica a precederla la campionessa austriaca Andrea Mayr che qui vince per la terza volta in carriera. Ottimo quarto posto per un’altra piemontese, Ilaria Veronese (Atl. Giò 22 Rivera). 

FLETTA TRAIL. Ancora un’ottima prova per Martin Dematteis (Sportification) che chiude quarto in 1h28:50 siglando il suo primato personale a Malonno. Solo 8 secondi lo separano dal terzo posto di Cesare Maestri (Atl. Valli Bergamasche Leffe) nei confronti del quale il piemontese ha effettuato una splendida rimonta che l’ha portato ad agganciare l’avversario negli ultimi chilometri ma anche a pagare lo sforzo proprio nel finale.

10mo Bernard Dematteis (Sportification) con un crono finale di 1h31:56, seguito da Giovanni Quaglia (Pod. Valle Varaita) 12mo, Henri Aimonod (Sportification) 13mo, Manuel Solavaggione (Pod. Valle Varaita) 15mo, Andrea Rostan (Atl. Saluzzo) 17mo.

Al femminile, tutta piemontese la sfida per il secondo posto con Lorenza Beccaria (Atl. Saluzzo) che prevale su Francesca Ghelfi (Pod. Valle Varaita): 1:43.55 il crono della Beccaria, al termine di una gara in rimonta che la vede tenere duro i primi 12km per poi iniziare la risalita, contro l’1:44.17 dell’avversaria. Sesta piazza per Ilaria Veronese (Atl. Giò 22 Rivera).

R.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium