/ Cronaca

Cronaca | 06 agosto 2020, 09:25

Volpiano, due ragazzini profughi afghani si nascondono su un tir diretto in Francia: denunciati dal camionista

I giovani, di 17 e 15 anni, sarebbero saliti sul mezzo, partito dalla Bulgaria, quando già si trovava in Italia. Sono stati prima accompagnati in ospedale e poi presso due comunità del territorio

Volpiano, due ragazzini profughi afghani si nascondono su un tir diretto in Francia: denunciati dal camionista

Si sono nascosti a bordo di un tir diretto da Sofia, in Bulgaria, a Lione, in Francia, ma sono stati scoperti dall'autotrasportatore che li ha denunciati quando si trovava a Volpiano. Si tratta di due ragazzini risultati senza documenti, che hanno dichiarato di avere 17 e 15 anni e di essere profughi afghani.

Tutto è successo martedì pomeriggio intorno alle 14.30. Il tir bulgaro si trovava in quel momento in via Brandizzo, a Volpiano, quando l'uomo alla guida, dipendente di una ditta di trasporti con sede in Sofia, ha deciso di allertare i carabinieri dopo che poco prima aveva notato dei movimenti sospetti sul suo camion, in particolare nel semirimorchio.

Dopo aver aperto portellone posteriore, i militari hanno trovato i due ragazzi rannicchiati sopra gli scatoloni. I due sono allora stati portati all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino per un controllo medico e successivamente, su disposizione del PM di turno della Procura della Repubblica dei minori di Torino, accompagnati in due comunità della provincia.

L'autotrasportatore, nel formalizzare la denuncia, ha precisato che si è accorto della presenza dei pragazzi all’interno del semirimorchio nell'area di servizio Villarboit Nord - Autostrada A/4 Trieste–Torino e che secondo lui potrebbe essere saliti  bordo durante una delle soste fatte in Italia, in quanto i sigilli risultavano integri in occasione dei controlli  effettuati al confine con la Slovenia. I due minori sono stati denunciati per danneggiamento.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium