/ Scuola e formazione

Scuola e formazione | 07 agosto 2020, 08:00

Scuole di Settimo Torinese: si lavora per la riapertura

Girard: "Occorre adottare delle soluzioni che tengano conto delle caratteristiche strutturali delle singole scuole e delle fasce di età degli studenti"

Scuole di Settimo Torinese: si lavora per la riapertura

Non si fermano nemmeno durante la pausa estiva i lavori per garantire un sicuro rientro a scuola. Nelle scorse settimane si sono infatti svolti gli incontri fra il Comune di Settimo e gli istituti comprensivi per pianificare la riapertura delle scuole, fissata al 14 settembre.

"Per quanto di nostra competenza, ci siamo messi a disposizione dei dirigenti per consentire loro di riaprire in sicurezza – spiega l'assessore alla scuola Alessandra Girard –.  Dobbiamo risolvere difficoltà inedite dovute all'emergenza Covid e in un ambiente come quello scolastico è complicato far rispettare le norme di distanziamento sociale. Occorre adottare delle soluzioni che tengano conto delle caratteristiche strutturali delle singole scuole e delle fasce di età degli studenti. Si tratta di adattare alle linee guida gli spazi già esistenti ad esempio sgombrando le aule da armadi e valutando una diversa disposizione dei banchi, di trovare nuovi spazi utilizzabili, di individuare le procedure per l'ingresso e l'uscita degli studenti per evitare assembramenti e rispettare le prescrizioni".

Tutti i comprensivi attiveranno il servizio mensa, anche se non da subito. Nell'attesa, il tempo pieno sarà sospeso ed è in corso la valutazione se fare i rientri o se adottare un orario ridotto. I dirigenti stanno lavorando per individuare una data uguale per tutti i comprensivi. I comprensivi hanno comunque dato indicazione che i pasti verranno consumati nelle aule, senza l'utilizzo dei refettori.

In questi giorni si inizia a lavorare alle scuole per l'infanzia ed ai nidi."Per quanto riguarda le scuole dell'infanzia, il Ministero dell'Istruzione ha adottato solo tre giorni fa il documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività destinate ai bimbi in fascia di età 0-6 anni, che consente al Comune di iniziare a lavorare sull'apertura delle relative strutture - dicono dal Comune -. Per i nidi, sono state pubblicate le direttive regionali, che dovrebbero consentire la ripartenza del servizio da settembre, adottando alcune misure per garantire la sicurezza dal punto di vista sanitario".

Le graduatorie per le ammissioni saranno comunicate alle famiglie che hanno fatto richiesta a partire da settembre.

È ancora possibile iscriversi al servizio per l'anno 2020-21, fermo restando che la priorità sarà data a chi ha fatto richiesta entro i termini. L'inserimento prenderà il via a partire dall'autunno, se ci saranno posti disponibili.

Le nuove modalità del servizio scolastico mense, tempo pieno, modalità delle lezioni saranno comunicate non appena i dettagli saranno stati definiti.

"Ogni grado scolastico ha la sua difficoltà e ogni plesso ha le sua peculiarità – conclude Girard - Stiamo lavorando intensamente per garantire la ripresa della scuola in sicurezza entro il 14 settembre. Nel rispetto del diritto allo studio che ci stiamo impegnando a tutelare, é essenziale che tutti gli attori coinvolti, dal Comune ai dirigenti scolastici, al corpo docenti, al personale ATA, collaborino per trovare soluzioni adeguate, realizzabili in tempi rapidi e condivise".

a.g.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium