/ Attualità

Attualità | 21 settembre 2020, 15:05

Ugl denuncia un attacco di sedicenti rider alla sede di Bologna

"Si è trattato di un atto di vandalismo e violenza politica, per cui auspichiamo la solidarietà, anche da parte del Governo e delle altre parti sociali", ha dichiarato il segretario regionale Murella

Ugl denuncia un attacco di sedicenti rider alla sede di Bologna

Tutta la Segreteria Regionale UGL PIEMONTE esprime la vicinanza per l'attacco alla Sede Regionale UGL Emilia Romagna e provinciale UGL di Bologna di questa mattina.

"Indiscutibilmente si è trattato di un atto gravissimo di vandalismo e violenza politica, per cui auspichiamo la solidarietà, anche da parte del Governo e delle altre parti sociali", dichiara Armando Murella, Segretario Regionale UGL Piemonte. "Non riusciamo a comprendere questo gesto ignobile, commesso e rivendicato da parte del gruppo “Riders Union Bologna”, che ha vandalizzato gli uffici sopra citati, ma soprattutto che ha messo a repentaglio la vita dei dirigenti UGL presenti".

"L’Ugl ascoltando le istanze dei rider ha collaborato con le parti datoriali per redigere un CCNL Rider per difendere e salvaguardare i lavoratori del settore. Quindi a fronte del nulla che c’era in passato, crede di avere ridato diritti esigibili ai lavoratori autonomi, ma con maggiori diritti e tutele", conclude Murella.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium