/ Eventi

Eventi | 25 settembre 2020, 07:31

Una sorprendente novità a fianco del Duomo di Torino: l’AperiTorre

Con il fresco dell’autunno cambia l’orario degli appuntamenti: poco prima di pranzo domenica 4 e domenica 18 ottobre

Una sorprendente novità a fianco del Duomo di Torino: l’AperiTorre

Nonostante il periodo difficile che stiamo attraversando e grazie alla volontà di alcuni parrocchiani, il Duomo di Torino ha deciso coraggiosamente di organizzare nei mesi estivi una serie di eventi chiamati AperiTorre. Si tratta di un aperitivo di qualità accompagnato da uno sguardo dall’alto sulla storia bimillenaria della nostra Città.

L’iniziativa, inoltre, permette di unire la promozione turistica e culturale della torre campanaria del Duomo alla necessità di raccogliere fondi per la Parrocchia e le sue molteplici attività pastorali e caritative (particolarmente urgenti), oltre che a ospitare gratuitamente i membri di alcune associazioni di persone con difficoltà di autismo, udito, ecc. per analoghe visite al campanile.

E la risposta a questa iniziativa è stata superiore alle aspettative, creando in poche settimane una lista d’attesa, tanto che si è deciso di prorogare con altre date autunnali. L’inaspettato successo è stato anche confermato dall’autorevole riconoscimento del patrocinio da parte della “Circoscrizione 1 - Centro-Crocetta”.

Ora, con il fresco dell’autunno cambia l’orario degli appuntamenti: poco prima di pranzo domenica 4 e domenica 18 ottobre.

Il connubio culturale, enogastronomico, paesaggistico sono stati gli ingredienti vincenti di questa iniziativa. Il successo, infatti, è anche arrivato grazie al contributo notevole della “Associazione Italiana Sommelier” del Piemonte, che ha permesso agli ospiti di degustare e scoprire un ottimo vino quale l’Erbaluce di Caluso spumante presentato con passione dai sommelier torinesi. Il contributo di alcuni esercenti del territorio, che si sono fatti promotori loro stessi dell’iniziativa, ha fatto il resto. Il tutto condito da una breve introduzione per apprezzare un paesaggio unico, ricco di storia e architettura.

«La torre campanaria, ancora poco conosciuta, fa parte del Duomo di Torino unitamente al Museo Diocesano; due luoghi che, oltre alla funzione propriamente religiosa, si caratterizzano anche per le varie iniziative culturali, artistiche e musicali che in essi vengono organizzati» dichiara Don Carlo Franco parroco del Duomo e direttore del Museo Diocesano.

Quest’ultimo, che è una significativa realtà della Chiesa torinese nata nel 2008, e la torre campanaria (visitabile dal 2013), rese possibili grazie anche al contributo delle maggiori fondazioni bancarie e dalla “Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali”, sono visitabili al sabato e alla domenica dalle 10 alle 18 grazie alla presenza dei volontari. Chi ha già partecipato agli AperiTorre, potrà usufruire dello sconto per visitare il Museo diocesano.

La prenotazione agli AperiTorre è obbligatoria dato che il gruppo è contingentato per rispettare la normativa vigente di prevenzione Covid e sicurezza.

Per ulteriori informazioni sugli eventi consultare le pagine Facebook (Torre Campanaria del Duomo di Torino) e Instagram (torre_campanaria_duomo_torino) o scrivere a eventi.mdt@gmail.com.

W.A.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium