/ Cronaca

Cronaca | 29 settembre 2020, 14:02

Per estorcere denaro si fingono boss 'Ndrangheta: condannati

Le pene vanno da 1 anno e 2 mesi fino ai 5 anni, per quello che viene considerato l'ideatore del piano

Per estorcere denaro si fingono boss 'Ndrangheta: condannati

Per estorcere 50 mila euro ad un imprenditore alberghiero di Torino si erano finti uomini della 'ndrangheta, sostenendo che avesse un debito con loro, i cinque imputati condannati oggi per tentata estorsione ed estorsione, dal giudice Valentina Soria, con il rito abbreviato.

Le pene vanno da 1 anno e 2 mesi fino ai 5 anni, per quello che viene considerato l'ideatore del piano. Per spaventare la vittima non si erano fatti scrupoli a dire che erano mafiosi direttamente in contatto con la Calabria.

I cinque vennero arrestati il 12 novembre 2019, durante un'operazione dei carabinieri mentre le vittima consegnava la prima tranche di pagamento, 500 euro.

Titolare dell'inchiesta il pm Gianfranco Colace.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium